menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Meteo, allerta arancione prolungata

Ancora per qualche ora la convergenza fra la tramontana sul ponente e lo scirocco sul centro levante manterrà piogge diffuse sul centro regionale con possibilità di temporali fino a forti

In base agli ultimi bollettini meteo, l'Arpal ha deciso di prolungare l'allerta arancione su Genova e Savona fino alle 18, poi gialla fono alle 24. Arpal ha modificato così l'allerta meteo:

  • Centro della regione (zona B): arancione per piogge diffuse fino alle 18, poi gialla fino a mezzanotte di oggi.
  • Entroterra di ponente (zona D): arancione per piogge diffuse fino alle 15, poi gialla fino a mezzanotte.
  • Levante regionale (zona C): gialla per piogge diffuse fino alle 18.
  • Entroterra di levante (zona E) : gialla per piogge diffuse fino alle 15.
  • Ponente (zona A): verde (nessuna allerta).

Nelle ultime ore le precipitazioni, pur essendo di intensità fra deboli e moderate, solo localmente tra moderate e forti (massimo orario 29 mm a Quezzi alle 12.10), sono state diffuse e persistenti, e hanno interessato soprattutto il settore centrale della regione, dove si registrano allagamenti diffusi delle sedi stradali. Nelle ultime 24 ore (dati aggiornati alle 12.45) sono caduti per quanto riguarda la zona A: 159.6 mm a Genova Quezzi, 146.2 a Mele, 136.4 a Fiorino, 128.6 a Mignanego, 125.2 a Montagna (Quiliano, Savona), 116.8 a Vicomorasso, 116 a Genova Geirato, 115.6 a La Presa Bargagli. Nella zona C 135.8 millimetri a Reppia, 128.6 a Statale, 113.6 a Brugnato mentre nella zona A Carpe Case Garoni (Toirano, Savona) ha cumulato 107.6 millimetri. Infine, nella zona D 94.2 millimetri a Rossiglione, nella zona E 70.6 a Brugnato.

La situazione in città, su strade e autostrade

Nelle aree interessate dalle piogge, i livelli dei corsi d'acqua monitorati risultano stabili o in salita, in particolare sul bacino del torrente Bisagno si registrano gli incrementi maggiori: La Presa ha toccato 1,79 metri e Passerella Firpo 2,43 metri, entrambi prossimi alla prima soglia di allarme. Anche sul torrente Fereggiano si è registrato un incremento con il livello che ha toccato 1,04 metri, sotto alla prima soglia di allarme.

Abbondanti precipitazioni nevose in quota sono state registrate dal tardo pomeriggio di ieri: 50 cm Monte Settepani (1375 metri sul livello del mare), 40 Urbe-Vara Sup (810 metri). Nelle ultime ore i venti hanno fatto registrare raffiche di burrasca forte.

Ancora per qualche ora la convergenza fra la tramontana sul ponente e lo scirocco sul centro levante manterrà piogge diffuse sul centro regionale con possibilità di temporali fino a forti. Con l’avanzare della giornata salirà lo zero termico, determinando la fine delle nevicate alle quote più basse. Domani una tregua nelle precipitazioni con possibili schiarite, prima di un nuovo peggioramento a partire da giovedì.

Previsioni meteo di Arpal per martedì 19 novembre 2019

La permanenza di un minimo depressionario centrato a Ovest della Corsica determina ancora condizioni di marcata instabilità soprattutto su BDEC fino alla serata. Le piogge risulterano di intensità debole o moderata, con la alta probabilità di locali rovesci fino a forti su B, soprattutto fino alle prime ore pomeridiane, bassa su DE. Venti forti con raffiche di burrasca da NordOvest su parte occidentale di A, da Sud-Est su C. Nevicate in progressivo esaurimento su BD.

Previsioni meteo di Arpal per mercoledì 20 novembre 2019

Fino al mattino residua instabilità con deboli piogge sparse, localmente a carattere di rovescio, su BD e venti forti settentrionali sulle stesse zone, in progressiva diminuzione.

Previsioni meteo di Arpal per giovedì 21 novembre 2019

Un nuovo impulso di aria fredda dall'Atlantico determina ancora un peggioramento con piogge in progressiva intensificazione nel corso della giornata.

La suddivisione in zone del territorio regionale

  • A: Lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa
  • B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno
  • C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Val Fontanabuona e Valle Sturla
  • D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida
  • E: Valle Scrivia, Val d'Aveto e Val Trebbia.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento