menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ancora un sabato di allerta: non solo neve, disagi per grandine e ghiaccio

Soprattutto in autostrada il rischio gelicidio è molto alto: venerdì l'A26 è rimasta chiusa per diverse ore, in mattinata maxi tamponamento in A12 per una grandinata

Il maltempo non allenta la morsa sulla Liguria, e anche sabato pioggia e neve interesseranno la Liguria con modalità e tempi diversi a causa della complessità delle perturbazioni che ormai da giorni stanno transitando sulla regione.

L'allerta meteo aggiornata da Arpal per neve

Per quanto riguarda l'allerta neve, alle 13 di sabato l'avviso è stato prolungato con le seguenti modalità:

- Zona D (Valle Stura ed entroterra savonese fino alla val Bormida): gialla fino alle 07.59 di domenica 3 febbraio.

- Comuni interni della zona B (parte centrale della regione) e zona E (Valle Scrivia, Val d'Aveto e Val Trebbia): gialla fino alle 23.59 di sabato 2 febbraio;

L'allerta meteo aggiornata da Arpal per pioggia

Su alcune zone della Liguria l'allerta per sabato non è più per neve, ma per pioggia:

- zona C (estremo Levante della regione) gialla su tutti i bacini sino alle 23.59 si sabato 2 febbraio

Neve e gelo a Mele, lo spettacolo (pericoloso) degli alberi ghiacciati dalla galaverna | Video

Temperature in salita sulla costa, in arrivo temporali

Nella notte si sono registrate piogge diffuse al più moderate su tutta la regione, con cumulate sulle 12 ore di circa 150 mm nell'alta val di Magra e circa 175 mm in val d'Aveto; il colmo di piena del Magra è transitato alla foce questa mattina intorno alle 05.30, registrando un’altezza massima di 1.92 m, a 8 cm dal primo livello di guardia. In mattinata alcune celle temporalesche hanno interessato nuovamente la città di Genova e il levante ligure.

Cresciute le temperature minime notturne: nei capoluoghi Imperia 8.1ºC, Savona 4.2°C, Genova 6.5ºC, La Spezia 10.2°C. Minima assoluta a Poggio Fearza (Im) e Calizzano (Sv) con -3.6°C: il vento da Sud ha alzato i valori termici praticamente ovunque in costa, mentre permangono alcune aree più fredde nell’interno, dove potrebbe ricominciare a nevicare.

Un nuovo fronte sta però avvicindando la Liguria, ed è destinato nelle prossime ore ad attraversare la regione da ponente a levante. Porterà nuove precipitazioni diffuse, meno persistenti, ma localmente intense: pioggia con rovesci o temporali in costa, ancora neve nell’entroterra. Attenzione ai venti (contribuiranno ad aumentare la sensazione di disagio da freddo) e al mare agitato per venti da nord: nella notte la boa di Capo Mele ha misurato un’altezza massima di 5.63 metri e un periodo fra un’onda e l’altra di 10.4 secondi.

La situazione a Genova e nell'entroterra: maggiori disagi in autostrada

A Genova l’allerta gialla per pioggia resta in vigore sino alle 18, mentre nell’entroterra si fanno ancora i conti con i fiocchi, ed è l’autostrada in particolare a preoccupare. Nella giornata di venerdì, infatti, l’A26 si è trasformata in una sorta di “pista da ghiaccio” su cui si sono verificati diversi incidenti che hanno coinvolto anche mezzi pesanti.

Alla fine ad Autostrade non è rimasto altro da fare che chiudere precauzionalmente il tratto di A26 per ghiaccio. La situazione resta però complicata anche sabato, con nevicate previste sempre sull’A26, tra Ovada e Monferrato, e sull’A7, tra Serravalle Scrivia, Bolzaneto e Sampierdarena. In mattinata,

Maxi tamponamento in A12 per la grandne

In mattinata, inoltre, diversi veicoli 8 veicoli - un tir e 7 auto - sono rimasti coinvolti in un tamponamento provocato da una violenta grandinata che si è abbattuta sull'A12 tra Rapallo e Chiavari. Nessuno è rimasto ferito in modo grave, ma le ripercussioni sul traffico in direzione Livorno sono state pesanti.

Meteo, allerta neve anche sabato

Chi sta maggiormente subendo disagi legati alla neve è però l’entroterra, la valle Scrivia, la val d’Aveto, val Graveglia e val Trebbia. Qui i fiocchi sono caduti con abbondanza, e Atp ha dovuto utilizzare bus più piccoli dotati di catene per coprire il 97% delle tante. Anche Trenitalia, che in caso di allerta neve riduce il servizio del 30%, he chiesto un aiuto all’azienda, che ha fornito 5 mezzi: «Abbiamo risposto positivamente, anche sabato i cinque mezzi verranno messi a disposizione per rimediare ai problemi delle linee ferroviarie», ha detto Roberto Rolandelli, direttore operativo di Atp Esercizio.

Sabato le linee limitate sono le seguenti: 

- Alta val d’Aveto, Linee 111, 112 e 113 servizio sospeso in frazione di Rezzoaglio

- Bolzaneto - Nostra Signora della Guardia, servizio sospeso

- Valle Scrivia, Nenno, Sorrivi e Montemaggio non vengono servite.

Situazione circolazione ferroviaria

Con il passaggio all’allerta per pioggia, il gruppo FIs è a sua volta passato allo stati di pre-allerta per neve: per sabato l’offerta ferroviaria è confermata su tutte le linee, sia sul fronte del trasporto regionale sia su quello a media e lunga percorrenza. Per far fronte a eventuali problemi legati al gelicidio,  sono previsti   presidi tecnici degli impianti nevralgici, con particolare attenzione ai nodi urbani ferroviari e corse raschia-ghiaccio per mantenere in efficienza i sistemi di alimentazione elettrica dei treni, mentre il personale delle ditte appaltatrici è stato allertato per garantire la piena operatività degli spazi di stazione aperti al pubblico.

Previsioni meteo per i prossimi giorni

Sabato 2 febbraio: Progressiva ripresa delle precipitazioni da Ponente. Piogge diffuse, significative su B e C fino alla sera, anche a carattere di rovescio/temporale. Bassa probabilità di isolati fenomeni forti con locale instabilità residua anche nella fase di attenuazione serale. Deboli nevicate a tutte le quote su D, interno di B e la parte occidentale di E. Probabili gelate notturne nell'interno. Venti forti da Nord su ABDE, da Sud su C. Mare agitato, in lento e parziale calo. Disagio fisiologico per freddo su BDE.

Domenica 3 febbraio : Lento esurimento dei fenomeni con ancora la possibilità di deboli e locali precipitazioni. Residua bassa probabilità di isolati fenomeni temporaleschi forti (possibili allagamenti localizzati ad opera dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche o di piccoli canali/rii. Possibili raffiche di vento o trombe d'aria, grandine e fulmini, piccoli smottamenti). Possibili deboli nevicate su D. Gelate diffuse nel corso della notte. Venti fino a forti o di burrasca settentrionali. Locali condizioni di disagio fisiologico per freddo. Mare agitato.

Lunedì 4 febbraio: Venti ancora forti o di burrasca da Nord nelle prime ore, in progressivo e parziale calo. Temperature stazionarie nell'interno determinano ancora probabili condizioni favorevoli alla formazione di ghiaccio. Mare ancora agitato al largo, con possibili sconfinamenti sulla costa di A, in progressivo calo. Locali condizioni di disagio fisiologico per freddo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento