Addio ad Alfredo Provenzali, il cordoglio del sindaco Doria

«Con la scomparsa di Alfredo Provenzali, l’Italia perde uno dei suoi giornalisti più prestigiosi. Provenzali era profondamente legato a Genova dov’era nato e dove ha sempre vissuto. Di lui la nostra città è stata e resterà orgogliosa»

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di GenovaToday

Genova - «Con la scomparsa di Alfredo Provenzali, l’Italia perde uno dei suoi giornalisti più prestigiosi. Provenzali era profondamente legato a Genova dov’era nato e dove ha sempre vissuto, fino alla fine, nonostante il rilievo e gli impegni di livello nazionale di cronista sportivo, di inviato speciale in giro per il mondo e di conduttore storico della popolare trasmissione radiofonica della Rai Tutto il calcio minuto per minuto».

«Sebbene la sua famiglia provenisse dall’isola d’Elba, amava rivendicare in ogni circostanza la sua genovesità. In gioventù ha dato voce a Sampierdarena (il suo quartiere natale), negli anni ‘70 e ‘80 per la Rai regionale si è occupato della cronaca cittadina e delle iniziative della Fiera».

«Con Alfredo Provenzali se ne va un pezzo di storia del nostro tempo: di quella sua voce conosciuta in ogni angolo d’Italia la nostra città è stata e resterà orgogliosa. Alla famiglia esprimo il mio più profondo cordoglio unitamente a quello della Giunta e del Consiglio Comunale».

Torna su
GenovaToday è in caricamento