menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Juliana e Alessio: due storie, due misteri

A distanza di una settimana esatta dall'autopsia sul corpo di Alessio Gatti non sono ancora state chiarite le cause di morte del figlio di Franco dei Ricchi e Poveri. Gli inquirenti non sono riusciti a chiarire la natura della polvere trovata in casa

Genova - A distanza di una settimana esatta dall'autopsia sul corpo di Alessio Gatti non sono ancora state chiarite le cause di morte del ragazzo. Lunedì 18 febbraio 2013 i funerali del figlio di Franco dei Ricchi e Poveri. Alla funzione erano presenti tutti e quattro i membri originari del gruppo. Con Franco Gatti c'erano Angelo Sotgiu, Angela Brambati e Marina Occhiena che li aveva lasciati nel 1981.

Alessio era stato trovato privo di vita nella villa di famiglia in via Capolungo mercoledì 13 febbraio 2013. Le prime ipotesi avevano fatto pensare a un abuso di sostanze stupefacenti, categoricamente smentito dal padre. Poi gli esami sulla polvere trovata in salotto e sul corpo del giovane senza ottenere alcuna indicazione utile.

Quello che è emerso in procura è che il giovane non aveva patologie particolari, ma ultimamente gli erano stati prescritti degli ansiolitici. Di certo la morte di Alessio è avvenuta per arresto cardiaco, ma cosa abbia fatto davvero fermare il cuore del ragazzo al momento resta un mistero.

Appena pochi giorni prima della tragica scomparsa di Alessio, un'altra giovane era finita fra le pagine della cronaca. Si tratta di Juliana Bruschi, trovata morta in piazzale Parenzo a Marassi in casa di Alessandro Castagnino domenica 10 febbraio 2013.

In questo caso era stato il trentenne a dare l'allarme, confessando subito di aver assunto cocaina la sera prima in compagnia di Juliana. Quest'ultima soffriva di anoressia, motivo per cui prendevea dei farmaci. Ma anche in questo caso l'autopsia non ha fatto luce del tutto sulla vicenda.

Alessio e Juliana sono morti a poche ore di distanza, forse dopo aver assunto entrambi una sostanza pericolosa. Due giovani di vent'anni hanno cessato di vivere per ragioni al momento oscure, motivi che se anche un giorno verranno appurati non potranno comunque colmare il vuoto lasciato da queste due giovani vite.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

social

Arisa si sposa con Andrea Di Carlo: tutti i dettagli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento