Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Alessia, autopsia esclude violenza prima del tuffo disperato

Entro una decina di giorni sono attesi gli esami tossicologici sul corpo di Alessia Puppo, morta annegata la notte di Capodanno ad Albenga. Ma al momento si suppone un consumo poco rilevante di alcol. Escluso alcun tipo di violenza

Ieri il medico legale Marco Canepa ha svolto l'autopsia sul corpo di Alessia Puppo, la 33enne di Strevi (Al), che si è tuffata in mare la notte di Capodanno ad Albenga dopo una lite con il fidanzanto.

Gli accertamenti sono stati disposti dal pm Vincenzo Carusi, che coordina le indagini dei carabinieri di Albenga, dopo che i familiari della donna hanno riconosciuto in Alessia il corpo, trovato in mare dalla Capitaneria di porto dopo tre giorni di ricerche.

L'autopsia non ha evidenziato alcun segno di violenza sul corpo di Alessia: la donna è annegata in pochi minuti. La temperatura bassa del mare non le ha lasciato scampo, dopo poche bracciate sarebbe andata in ipotermia con perdita di coscienza e successiva morte per annegamento.

Entro una decina di giorni sono attesi gli esami tossicologici, ma al momento si suppone un consumo poco rilevante di alcol. Lunedì 8 gennaio alle ore 15 presso il cimitero di Strevi è prevista una benedizione. Sabato 6 e domenica 7 la salma sarà presso la camera ardente dell'ospedale di Acqui Terme.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alessia, autopsia esclude violenza prima del tuffo disperato

GenovaToday è in caricamento