menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pegli: prostitute e soldi falsi, in manette un trentenne

Alessandro Procopio, trentenne genovese, è stato arrestato con l'accusa di gestire diverse case chiuse frequentate da transessuali e prostitute sudamericane. A casa dell'uomo a Pegli, gli agenti della squadra mobile hanno trovato 17.500 euro falsi

Genova - La sua attività si svolgeva prevalentemente a Savona, o meglio, i suoi interessi. Lui, Alessandro Procopio, trentenne genovese, è stato arrestato con l'accusa di gestire diverse case chiuse frequentate da transessuali e prostitute sudamericane.

A casa dell'uomo a Pegli, gli agenti della squadra mobile di Savona hanno trovato 17.500 euro falsi su cui sono in corso indagini e 600 veri, probabilmente frutto della sua attività. Secondo i primi accertamenti, Procopio era in attività da almeno tre anni. Almeno una cinquantina le squillo con cui intratteneva rapporti negli ultimi tempi.


Per il trentenne arrestato l'accusa è di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento