menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aldrovandi: Silp Cgil condanna il gesto del Coisp a Ferrara

Il segretario generale del sindacato di polizia Silp Cgil Roberto Traverso ha condannato seccamente il sit in di un gruppo di poliziotti aderenti al sindacato di categoria Coisp sotto l'ufficio di Patrizia Moretti, madre di Federico Aldrovandi, a Ferrara

Genova - Il segretario generale del sindacato di polizia Silp Cgil Roberto Traverso ha condannato seccamente il sit in di un gruppo di poliziotti aderenti al sindacato di categoria Coisp sotto l'ufficio di Patrizia Moretti, madre di Federico Aldrovandi, ieri a Ferrara. Gli agenti volevano manifestare la loro solidarietà ai colleghi condannati per la morte del ragazzo.

 

Quello che è accaduto ieri a Ferrara è inaccettabile - afferma Traverso -. Siamo di fronte ad un comportamento di un sindacato che mette in grave difficoltà l'immagine della nostra categoria.

Non possiamo permettere che il profondo percorso di democratizzazione che stiamo portando avanti insieme alla società e alle istituzioni possa essere compromesso a causa di scelte a dir poco pericolose.

A Genova, abbiamo già dovuto assistere a manifestazioni provocatorie che hanno messo a rischio la categoria e la sua immagine e ci riferiamo all'esposizione mediatica di un estintore definito "simbolo di pace" durante la commemorazione del decennale del G8 del 2001.  

Bisogna valutare seriamente di prendere subito  le distanze da un cartello sindacale che vede il SILP CGIL insieme al Coisp e siamo certi che anche la maggior  parte dei colleghi iscritti a quel sindacato ne comprenderà  l'opportunità

I valori sindacali e la confederalità  che ci contraddistinguono non hanno nulla da condividere con atteggiamenti come quelli tenuti ieri a Ferrara, che sviliscono il ruolo istituzionale della Polizia di Stato e che possono creare  pericolose fratture con i cittadini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Coronavirus

Coronavirus: altri 15 decessi, il più giovane aveva 61 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento