menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Agroalimentare: intesa fra Slow Food e Regione Liguria

La Regione firma un protocollo d'intesa con Slow Food Liguria per incentivare lo sviluppo sostenibile dell'economia agroalimentare del nostro territorio e rafforzare un sistema produttivo integrato

Sul modello di analoghe iniziative in Italia, è stato firmato un protocollo d’intesa tra Regione e Slow Food Liguria.

Il documento prevede iniziative comuni per incentivare lo sviluppo sostenibile dell'economia agro-alimentare ligure e rafforzare un sistema produttivo integrato. L'obiettivo è preservare la qualità della vita dei cittadini, indirizzare al gusto e alla giusta e corretta alimentazione e valorizzare le risorse e le vocazioni territoriali. Partendo da questi presupposti la Regione Liguria, nell’intesa sottoscritta, considera Slow Food Liguria partner per la realizzazione di attività e iniziative. In particolare, le parti si impegnano a operare, anche agendo all'interno del progetto di Fondazione Carige, MareTerra di Liguria.

La Regione Liguria, attraverso le sue strutture operative, continuerà a sostenere e a promuovere Slow Fish, la manifestazione internazionale di cui è co-organizzatore arrivata quest’anno alla sua quinta edizione. Inoltre valuterà di volta in volta la partecipazione istituzionale alle più importanti manifestazioni organizzate da Slow Food in ambito nazionale e internazionale fra i quali il Salone del Gusto a Torino e Cheese a Bra, per valorizzare i prodotti e le produzioni agroalimentari regionali.

Slow Food Liguria, presieduta da Valter Bordo, parte integrante dell'Associazione Internazionale Slow Food, che conta più di centomila soci in tutto il mondo, e opera per la difesa e la salvaguardia del patrimonio agricolo e alimentare e della biodiversità a livello mondiale, si impegna a fornire sostegno e collaborazione a iniziative di valorizzazione del patrimonio agroalimentare locale che la Regione Liguria intenderà programmare e organizzare.

“Con la firma di questo protocollo -  spiegano il presidente della Regione Liguria, Claudio Burlando e l’assessore all’Agricoltura, Giovanni Barbagallo - vogliamo consolidare e sviluppare una produzione agricola alimentare di qualità basata su criteri di sostenibilità ambientale e energetica difendendo, al contempo, la biodiversità e i saperi tradizionali”.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo, parla l'esperto: «Ecco come mai stavolta il fenomeno è così intenso»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento