rotate-mobile
Cronaca Voltri

Aggressioni con cutter e bottigliate nel ponente genovese: denunciati due 30enni

I due soggetti, anche se si erano dati alla fuga prima dell'arrivo della polizia, sono stati rintracciati

Erano ubriachi e hanno aggredito e ferito alcuni passanti, utilizzando bottiglie rotte e cutter: sono stati però identificati e denunciati dalla Polizia di Stato (commissariato di Sestri Ponente) dopo un'indagine di qualche settimana.

L'attività degli agenti si è concentrata su alcune aggressioni avvenute nel weekend durante la "movida" serale a Voltri e Sestri Ponente: in entrambe le occasioni era intervenuta la polizia ma gli aggressori erano fuggiti prima dell’arrivo delle volanti. Ma la profonda conoscenza degli ambienti della microcriminalità del luogo, unita al monitoraggio delle telecamere cittadine, ha permesso ai poliziotti di risalire all’identità dei due soggetti.

Il primo ad essere individuato è stato un cittadino rumeno di 30 anni con alle spalle un precedente analogo commesso a luglio scorso che, nei pressi di un rivenditore di kebab di via Biancheri, aveva ferito un connazionale spaccandogli una bottiglia di birra in testa. Il malcapitato era stato trasportato all’ospedale di Villa Scassi dove era stato dimesso con una prognosi di 10 giorni.

Il secondo aggressore è un giovane di origine marocchina indagato più volte per furto che, nei giardinetti di piazza Galileo Ferraris a Voltri, aveva ferito con un cutter il volto di un 29enne italiano con cui stava trascorrendo il sabato sera, il quale ha riportato una lesione giudicata guaribile in 20 giorni dai sanitari dell’Ospedale di Voltri. Motivo dell’aggressione un litigio per futili motivi degenerato anche a causa dell’abuso di alcol.

Entrambi i soggetti sono stati denunciati per lesioni aggravate.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressioni con cutter e bottigliate nel ponente genovese: denunciati due 30enni

GenovaToday è in caricamento