rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022
Cronaca

Aggressioni sui bus, Cub Trasporti: "Servono cabine di guida chiuse e vigilanza"

Il sindacato ha scritto ad Amt anche per risolvere alcune problematiche sul trasporto di persone con disabilità sulle linee extraurbane

Il sindacato Cub Trasporti ha segnalato alcune problematiche relative ai bus genovesi, chiedendo ad Amt di intervenire. Due le tematiche 'calde', aggressioni a bordo e il trasporto disabili sulle linee extraurbane. 

Cub Trasporti autoferrotranvieri di Genova spiega: "Siamo da tempo impegnati con le istituzioni a contrastare le aggressioni a bordo degli autobus che coinvolgono autisti e passeggeri. Le ore più critiche sono in fascia notturna ma non mancano episodi anche durante il giorno. Chiediamo l'allestimento di cabine di guida chiuse e, dove non sia possibile, riteniamo necessario un servizio di vigilanza attiva, in modo che gli autisti possano lavorare in sicurezza. Al momento l'azienda - sostiene il sindacato - non ha preso nessuna iniziativa e nel frattempo le aggressioni continuano".

Cub Trasporti ha poi scritto alla Città Metropolitana e ad Amt chiedendo chiarimenti sul trasporto disabili nelle linee extraurbane: "Chiediamo - si legge nella nota - se tutte le fermate nel territorio provinciale hanno le caratteristiche per garantire la salita/discesa di persone con disabilità motorie, in sicurezza e a norma di legge. Ultimamente si sono riscontrate problematiche di questo genere creando spiacevoli inconvenienti per gli utenti con disabilità e per gli autisti, che in mancanza di specifiche indicazioni da parte del datore di lavoro si trovano in difficoltà nel gestire certe situazioni. Chiediamo inoltre che Amt si premuri di mantenere sempre efficienti le pedane a comando elettronico degli autobus circolanti".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressioni sui bus, Cub Trasporti: "Servono cabine di guida chiuse e vigilanza"

GenovaToday è in caricamento