menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calci, pugni e cinghiate a un giovane: denunciati nove ultras della Samp

Eseguite sette misure cautelari, di cui cinque obblighi di dimora e due divieti di dimora nel comune di Genova. I fatti risalgono al 5 settembre 2020

Provocato e aggredito per due volte dal branco, nel frattempo divenuto sempre più numeroso. Protagonista, suo malgrado, della vicenda un 23enne di origini gambiane. I fatti risalgono alle 00.30 di sabato 5 settembre scorso quando, in piazza Ferretto, il giovane viene raggiunto da un mozzicone di sigaretta acceso, lanciato da uno dei tanti giovani che affollano la movida genovese.

Alla richiesta di spiegazioni, il 23enne venne aggredito da più ragazzi, tutti in stato di alterazione alcolica, compreso il responsabile del lancio della sigaretta. La vittima, per evitare ulteriori danni, si allontanò, per tornare poco dopo nella stessa piazza dove, ad attenderlo, trovò un gruppo di giovani, più folto rispetto a qualche minuto prima, alcuni dei quali impugnavano delle cinture, già pronti a una nuova aggressione.

A quel punto, il malcapitato venne bloccato e colpito ripetutamente con pugni, calci e cinghiate, fino a quando non riuscì a liberarsi dalla presa e scappare. A seguito di una scrupolosa attività investigativa, gli agenti del commissariato Centro sono riusciti a individuare, identificare e denunciare per lesioni aggravate nove soggetti di età compresa tra i 31 e i 21 anni, tutti vicini al mondo ultras della Sampdoria.

Nella giornata di martedì 15 dicembre sono state eseguite, a carico degli stessi, sette misure cautelari di cui cinque obblighi di dimora e due divieti di dimora nel comune di Genova.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento