menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Picchiato in piazza Leo, aveva rubato uno scooter

Altro che una sigaretta negata. Come gli inquirenti avevano intuito fin da subito, all'origine del pestaggio di un quattordicenne in piazza Leonardo da Vinci in Albaro c'era un regolamento di conti

Altro che una sigaretta negata. Come gli inquirenti avevano intuito fin da subito, all'origine del pestaggio di un quattordicenne in piazza Leonardo da Vinci in Albaro c'era un regolamento di conti per uno scooter rubato.

La dinamica dei fatti si è fatta via via più chiara quando sono spuntate le foto dello scooter. Immagini scattate dal quattordicenne in compagnia di un coetaneo per immortalare la bravata. I due, navigando in rete, hanno trovato le istruzioni per mettere in moto gli scooter senza le chiavi.

Così hanno preso di mira il motorino di una ragazza, posteggiato in via Puggia, e ne hanno approfittato per andarci in giro. Quando per l'ennesima volta la proprietaria si è accorta che il suo scooter era sparito si è sfogata con il fidanzato. Quest'ultimo ha organizzato la spedizione punitiva ai danni del 14enne.

Le indagini hanno portato all'arresto del 20enne, accusato dei reati di lesioni gravi aggravate, esercizio arbitrario delle proprie ragioni, ingiuria e minacce. Nei guai anche il 14enne, denunciato per il furto dello scooter in concorso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, da lunedì tutta la Liguria in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento