rotate-mobile
Cronaca Foce / Via Antonio Cecchi

Prende clochard a calci e pugni e poi lo rapina: arrestato grazie a un passante che chiama il 112

È successo mentre il senzatetto dormiva sul sagrato di una chiesa. Il testimone non ha mai perso di vista l'aggressore e ha tenuto costantemente informata la polizia

Si è avvicinato a un senzatetto che dormiva sulle scale del sagrato della chiesa di Santa Maria dei Servi alla Foce e poi, senza apparenti motivi, ha iniziato a prenderlo a calci e pugni. Rubandogli il trolley e fuggendo subito dopo.

La raccapricciante scena è stata però notata da un cittadino che senza esitare ha chiamato il 112, permettendo ai soccorsi di intervenire immediatamente e di arrestare il responsabile della violenza, un uomo di 41 anni.

È successo sabato sera, verso le 20,30, nei pressi di via Cecchi: il testimone ha immediatamente preso il telefono per chiamare aiuto e, senza perdere mai di vista l'autore del pestaggio, si è tenuto in costante contatto con gli operatori della polizia. Giunti sul posto, gli agenti hanno dunque individuato subito il 41enne che stava scappando con il trolley rubato.

L’uomo è stato portato in carcere in attesa del rito direttissimo.

La vittima, nel frattempo rientrata in possesso del bagaglio contenente tutti i suoi averi e i suoi documenti di identità, è stata trasportata all'ospedale Galliera dalla Croce Bianca Genovese per medicare alcune escoriazioni ed ecchimosi al volto, in codice verde, fortunatamente il meno grave.

Continua a leggere le notizie di GenovaToday, segui le nostre pagine Facebook e Instagram e iscriviti al nostro canale WhatsApp

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prende clochard a calci e pugni e poi lo rapina: arrestato grazie a un passante che chiama il 112

GenovaToday è in caricamento