Cronaca

Movida, aggredisce e minaccia di morte il commissario capo della Polizia Locale, poi sfonda una parete al comando

La donna, una 41enne italiana, è stata arrestata per minacce, oltraggio e violenza a pubblico ufficiale

Nella notte tra venerdì e sabato, durante un sopralluogo nella zona genovese della movida, la responsabile del reparto Giudiziaria della Polizia Locale in servizio è intervenuta per sedare una zuffa a colpi di bottigliate di vetro, e in questo contesto è stata minacciata di morte e colpita da una 41enne italiana.

I fatti: il commissario ha udito l'infrangersi di una bottiglia di vetro, lanciata all'indirizzo di un gruppetto di persone: si è avvicinata e in quel momento è scoppiata una rissa tra un uomo e la donna. Si è quindi qualificata ma, mentre l'uomo si è immediatamente fermato, la sua contendente, visibilmente in stato di ebbrezza, ha continuato a dare in escandescenze insultando e minacciando di morte il commissario.

Chiamati in ausilio dall'ufficiale, sono arrivati dalla zona centrale del centro storico gli uomini del reparto Sicurezza urbana che hanno fermato la donna. Mentre le stavano chiedendo le generalità, lei è riuscita a sferrare un calcio nelle gambe al commissario.

La 41enne, non nuova a intemperanze di questo genere e con precedenti per oltraggio e violenze, è stata accompagnata nella sede della Polizia locale di piazza Ortiz dove ha sfondato con un calcio una parete di cartongesso e ha continuato a insultare l'ufficiale. Dunque è stata arrestata per minacce, oltraggio e violenza a pubblico ufficiale. Le è stata contestata anche l'ubriachezza manifesta. Processata sabato mattina per direttissima.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movida, aggredisce e minaccia di morte il commissario capo della Polizia Locale, poi sfonda una parete al comando

GenovaToday è in caricamento