menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aeroporto Colombo, aggiudicati i lavori per l'ampliamento

L'intervento relativo al terminal passeggeri prevede la realizzazione di un nuovo fabbricato di circa 5.500 metri quadri, su tre livelli, e il restyling dell’edificio esistente

Ulteriore passo avanti per l'ampliamento e l'ammodernamento del terminal passeggeri dell'aeroporto Cristoforo Colombo: giovedì 24 dicembre 2020 il consiglio di amministrazione ha dato infatti il via libera all'assegnazione dei lavori. Il soggetto aggiudicatario è l'Ati (associazione temporanea di imprese) tra il Consorzio Integra e Ceisis.

Entrambe le imprese esecutrici (la consorziata C.M.C.I. e Ceisis) sono genovesi. I progettisti incaricati sono Steam, Vmv Ingegneria e Studio Gnudi (anche quest'ultimo basato a Genova). La decisione è arrivata all'indomani dell'approvazione del bilancio regionale, che prevede un finanziamento di 5 milioni per la riqualificazione dello scalo.

L'assegnazione dei lavori è l'ultimo passaggio formale dell'iter di approvazione dell'opera, dopo che lo scorso agosto Enac, l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, aveva approvato il progetto definitivo e dopo la pubblicazione del bando di gara avvenuta pochi giorni dopo. Entro le prossime settimane avverrà la formalizzazione del contratto di appalto, che consentirà la finalizzazione del progetto e la successiva apertura del cantiere. Nei mesi scorsi si erano già conclusi i lavori propedeutici, con la preparazione dell’area che ospiterà il nuovo blocco dell’aerostazione. I lavori di ampliamento e ammodernamento del terminal potranno quindi prendere il via nel 2021, come da cronoprogramma.

La spesa complessiva per la realizzazione dell’opera sarà di circa 20 milioni di euro, al lordo dei ribassi di gara. Di questi, 11,3 milioni verranno stanziati dall’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale nel quadro del Programma Straordinario d’Investimenti urgenti per la ripresa e lo sviluppo del porto e delle relative infrastrutture di accessibilità e per il collegamento intermodale dell’aeroporto. Regione Liguria ha inoltre stanziato ulteriori 5 milioni di euro, inseriti nel bilancio previsionale approvato ieri, che consentiranno di coprire le spese per investimenti previste nei Piano Aziendale e di non differire, a seguito delle ripercussioni negative della pandemia, i programmi di sviluppo già avviati.

L'intervento relativo al terminal passeggeri prevede la realizzazione di un nuovo fabbricato di circa 5.500 metri quadri, su tre livelli, e il restyling dell’edificio esistente, concentrato in particolare sull’area accettazione e imbarchi. Il progetto, curato dallo studio di architettura e ingegneria One Works di Milano, prevede anche la realizzazione di un nuovo impianto di smistamento bagagli in linea con i nuovi requisiti europei di sicurezza. I lavori dovranno essere completati entro il 2023, ma il nuovo fabbricato sarà completato già nel 2022, offrendo ai passeggeri in partenza dal Cristoforo Colombo un’esperienza completamente rinnovata grazie al restyling degli spazi, con il raddoppio dei varchi dei controlli di sicurezza e l’apertura di nuove zone commerciali e di ristorazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Liguria entra in zona arancione: cosa cambia

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Maltempo, scatta l'allerta per temporali: le previsioni

  • Cronaca

    Noto anarchico pluripregiudicato arrestato dalla Digos

  • Coronavirus

    Seconde case, il governo chiarisce: si può andare oppure no?

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento