Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca Porto Antico / Ponte Spinola

Acquario di Genova, i lavoratori lanciano l'allarme: «Stiamo affondando?"

Sale la preoccupazione dei dipendenti della struttura turistica gestita da Costa Edutainment Spa, che avrebbe accumulato ormai numerosi ritardi nei pagamenti dei fornitori e degli affitti e non avrebbe ancora rinnovato il contratto integrativo

«L’Acquario boccheggia…forse affonda?»: questa la domanda espressa dai lavoratori dell’Acquario di Genova, preoccupati per i loro posti di lavoro e per le sorti di una delle strutture turistiche più importanti della città, come sottolineano in una nota diffusa a margine di un’assemblea incentrata proprio sul “deficit finanziario» in cui sembra versare negli ultimi tempi.

Nella nota, i sindacati sottolineato come Costa Edutainment Spa continui ad avere «forti ritardi sui pagamenti dei propri fornitori e sul pagamento degli affitti», sottolineando inoltre che dallo scorso 1 gennaio non è ancora stato rinnovato il contratto di secondo livello che assicurava aumenti in busta paga rispetto «a quanto previsto dal contratto nazionale di circa 300 euro mensili. Nonostante questo, i lavoratori hanno cercato con normali trattative aziendali, di ricostruire un percorso migliorativo - spiegano - che ci ripagasse del senso di responsabilità dimostrato verso l’azienda e gli animali stessi».

Ad aumentare l’allarme il fatto che lo stesso Beppe Costa, presidente di Costa Edutainment Spa (che gestisce privatamente la struttura di proprietà di Porto Antico Spa) abbia recentemente ammesso i ritardi nei pagamenti, fatto che, sommato al mancato rinnovo del contratto, non fa che preoccupare ulteriormente i dipendenti dell’Acquario: una questione, quella dell’integrativo, che i lavoratori hanno deciso di lasciare temporaneamente da parte a causa «dell’incertezza del futuro andamento della struttura, valutando che il problema del mantenimento del posto di lavoro e di uno stipendio sia prioritario nei confronti di altre argomentazioni. I lavoratori non possono permettersi di perdere il posto di lavoro, e Genova non può permettersi di perdere il suo principale attratto economico - concludono i sindacati - Genova è l’Acquario, e l’Acquario è Genova»

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acquario di Genova, i lavoratori lanciano l'allarme: «Stiamo affondando?"

GenovaToday è in caricamento