Accoltellamento a Borgoratti, il ferito resta in prognosi riservata

Uno dei fendenti ha lacerato il fegato e il paziente verrà sottoposto a tac per verificare la gravità della ferita. L'aggressore, un italiano di 51 anni, è stato arrestato dalla polizia

Volanti della polizia in piazza Rotonda

È stazionaria la situazione del ragazzo di origini albanesi di 33 anni, accoltellato a Borgoratti sabato scorso e da allora ricoverato all'ospedale San Martino.

Il paziente, in cura presso il Trauma Center diretto dal dottor Luca Berardi, sarà sottoposto a una tac di controllo addominale nella giornata di martedì, per valutare nuovamente lo stato della lacerazione epatica derivante da una delle coltellate ricevute.

La situazione toracica invece comporterà la presenza del tubo di drenaggio ancora per qualche giorno. La prognosi resta riservata. L'aggressore, un italiano di 51 anni, è stato arrestato dalla polizia alcune ore dopo il fatto di sangue, quando la polizia è riuscita a farlo uscire dall'appartamento dove si era barricato in via Torricelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ferrari distrutta per Marchetti mentre si allena a Pegli

  • Covid, firmato il nuovo dpcm: spostamenti, asporto e scuola, cosa prevede

  • La Liguria torna in zona gialla, ma si attende il nuovo (e più severo) dpcm: cosa si sa

  • Liguria in zona arancione con i nuovi parametri: cosa cambia

  • Il genovese "Fotografo dei Puffi" conquista i social: «Così faccio conoscere la Liguria con fantasia e ironia»

  • Liguria gialla o arancione da domenica, attesa per la nuova ordinanza

Torna su
GenovaToday è in caricamento