Cronaca Centro / Corso Maurizio Quadrio

Chiudono i figli in auto per un'ora e mezza per andare al mercato

Due genitori sono stati denunciati dalla Polfer per abbandono di minori. I due si sono giustificati dicendo di avere chiuso dentro i figli perché si trovavano in una zona malfamata

Preoccupati per la sicurezza dei loro figli, li hanno lasciati chiusi in auto per circa un'ora e mezza. Nel frattempo si sono recati al mercato a fare la spesa.

Un cittadino ha richiamato l'attenzione degli agenti della polizia ferroviaria di Brignole, in transito con l'auto di servizio in via Gramsci e così si è scoperto che all'interno di un'autovettura posteggiata al sole in corso Quadrio, con porte e finestrini chiusi, c'era un bambino di circa dieci anni in evidente difficoltà, madido di sudore, insieme a una bimba di soli nove mesi, in lacrime.

Per dare sollievo ai due piccoli, gli agenti sono riusciti ad aprire la portiera anteriore, facilitando così il riciclo dell'aria all'interno dell'abitacolo. Dopo qualche minuto sono arrivati i genitori che, alle domande della polizia hanno risposto tranquillamente di aver lasciato i due figli in macchina per breve tempo per potersi recare al mercato a fare compere e di averli intenzionalmente chiusi all'interno, 'preoccupati' per la loro sicurezza, in quanto si trovavano in una zona malfamata.

Dagli accertamenti eseguiti è stato appurato che i due bambini sono rimasti chiusi nell'auto per circa 1 ora e mezza. I due 'genitori preoccupati' sono stati denunciati all'autorità giudiziaria per abbandono di minori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiudono i figli in auto per un'ora e mezza per andare al mercato

GenovaToday è in caricamento