Cronaca

Pugilato in lutto, addio al campione Marvin Hagler: tifava per la Sampdoria

Campione dei pesi medi tra il 1980 e il 1987, in una intervista alla Gazzetta dello Sport aveva raccontato la sua passione per i colori blucerchiati

Il mondo del pugilato piange Marvin Hagler, campione dei pesi medi tra il 1980 e il 1987 e grande tifoso della Sampdoria, come aveva dichiarato qualche anno fa in una famosa intervista alla Gazzetta dello Sport.

Nato il 23 maggio 1954 è scomparso all'età di 66 anni; l'annuncio è stato dato dalla moglie di Hagler attraverso i canali social ufficiali del campione di pugilato, spiegando che il marito è morto all'improvviso nella propria casa nel New Hampshire, chiedendo anche di rispettare la privacy della famiglia.

In una intervista concessa alla "Rosea" nel 2017 aveva dichiarato: «Quando sono venuto ad abitare da voi, ho capito che non si può stare in Italia senza appassionarsi al calcio. All’inizio della Sampdoria mi piacevano i colori, poi mi sono un po’ documentato e ho capito che erano "underdog", sottostimati, come è successo a me per gran parte della carriera. Ma con Vialli, Mancini e Gullit ci siamo divertiti anche noi...».

Era soprannominato dai suoi tifosi e ammiratori "The Marvelous" (in italiano "il Meraviglioso"). La International Boxing Hall of Fame lo ha riconosciuto fra i più grandi pugili di ogni tempo; per un periodo visse anche in Italia a Rozzano e intraprese la carriera di attore, venendo accreditato come Marvelous Marvin Hagler. In particolare interpretò il personaggio di un marine nei film Indio ed Indio 2 mentre nel 1997 fu al fianco di Terence Hill nel film Potenza virtuale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pugilato in lutto, addio al campione Marvin Hagler: tifava per la Sampdoria

GenovaToday è in caricamento