Ristrutturare

Ecobonus 110 Infissi: quando scatta, come far rientrare i lavori nelle agevolazioni

Per far rientrare la sostituzione dei serramenti nel superbonus, bisogna che siano inclusi in una serie di lavori "trainanti": tutto quel che c'è da sapere

Abbiamo parlato dell'Ecobonus 110%, ed è bene sapere che la detrazione maggiorata al 110% vale anche per la sostituzione degli infissi così come per tutta una serie di interventi "minori" che perl, se effettuati nell'ambito di lavori più ampi, possono rientrare nel bonus.

Ciò è molto conveniente perché, normalmente, i lavori per la sostituzione di porte e finestre rientrano nelle detrazioni dell 50%, ma questa volta fino al 31 dicembre 2021 sarà possibile accedere al 110%.

I lavori "trainanti"

Ma, come abbiamo detto, per far rientrare la sostituzione dei serramenti nel superbonus, bisogna che siano inclusi in una serie di lavori "trainanti" come:

  • sostituzione dell’impianto di climatizzazione;
  • isolamento termico;
  • misure antisismiche.

I lavori "minori" che però possono rientrare nel superbonus

Nell'ambito di queste ristrutturazioni, possono rientrare nel superbonus 110% anche una serie di lavori minori. Vediamoli insieme:

  • Fornitura e installazione di finestre e infissi
  • Fornitura e installazione di tende da sole
  • Fornitura e installazione di porte di ingresso
  • Integrazioni e sostituzioni dei componenti vetrati

Ci sono inoltre alcune condizioni per far rientrare anche questi lavori nel bonus:

  • I lavori devono sostituire o modificare infissi già esistenti
  • Devono delimitare un volume riscaldato verso l'esterno o verso vani non riscaldati
  • I nuovi infissi devono garantire un valore di trasmittanza termica (Uw) inferiore o uguale al valore di trasmittanza limite riportato nella tabella 2 dell'allegato B al decreto.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecobonus 110 Infissi: quando scatta, come far rientrare i lavori nelle agevolazioni

GenovaToday è in caricamento