rotate-mobile
Arredare

Letto contenitore in camera: alla scoperta di pro e contro

Se si ha poco spazio in casa è un elemento d’arredo utile, ma può avere anche alcuni svantaggi

In ogni camera gli arredi devono tenere conto non solo dello stile prescelto ma anche delle dimensioni della stanza.

Per quanto riguarda la camera da letto, ci sono due elementi che occupano spazio, ma a cui è impossibile rinunciare: l’armadio e il letto. Se nel primo caso non abbiamo molte possibilità per avere un elemento d’arredo salvaspazio, per quanto riguarda il letto, invece, esiste una soluzione efficace: il modello contenitore.

Camera da letto piccola, tutti i consigli per arredarla 

Gli ambienti sono diventati più piccoli e il letto contenitore è sempre più diffuso, dato che regala dello spazio aggiuntivo, sempre prezioso e che sembra non essere mai sufficiente. Decidere di avere questo tipo di arredo nella propria camera è una scelta importante, ma deve essere valutata con attenzione prendendo in considerazione i pro e i contro.

Letto contenitore: i modelli per ogni esigenza

Prima di valutare i vantaggi o gli svantaggi dei letti contenitore, è importante conoscere i modelli in commercio. Che sia singolo o matrimoniale, ecco quali sono i differenti sistemi di apertura:

  • Apertura orizzontale: il letto e il materasso si sollevano in orizzontale, inoltre si ha un grande spazio a disposizione perché si può utilizzare anche quello sotto la testata
  • Apertura inclinata: la rete e il materasso in questo caso si inclinano con una semplice pressione manuale. Rispetto a quella orizzontale c’è minore spazio a disposizione perché la zona vicino alla testiera è occupata da parte del letto
  • Apertura easy up: l’apertura in questo caso avviene in due tempi. Nella prima parte si ha l’apertura inclinata, con il secondo step invece, la rete ritorna in posizione orizzontale, in questo modo prendere il contenuto all’interno diventa più semplice
  • Cassetti inferiori: il letto non si solleva, ma lo spazio extra viene ricavato dai cassetti sottostanti il materasso. Il vantaggio di questo modello è che è facile da aprire, ma ha meno spazio a disposizione

I vantaggi del letto contenitore

Quando scegliamo un letto contenitore, al di là del modello che sceglieremo, i vantaggi sono:

  • Spazio a disposizione: è il vantaggio più importante ed è quello che spinge a scegliere questo modello, al suo interno possiamo conservare la biancheria da camera, i vestiti o il cambio di stagione
  • Ambiente organizzato: anche se assicura uno spazio in più, quest’ultimo è limitato, quindi il letto contenitore ha il vantaggio di conservare tutto in ordine e a portata di mano
  • Funzionale: il modello è pratico e versatile e si adatta ad ogni tipo di materasso. Inoltre, questo tipo di letto è disponibile in differenti dimensioni così da venire incontro ad ogni nostra necessità
  • Praticità: in particolare quello orizzontale permette di rifare il letto comodamente senza piegarsi
  • Igienico: il contenitore è isolato dall’esterno, questo vuol dire che il contenuto rimane pulito

Letto contenitore: gli svantaggi

Bisogna però prendere in considerazione anche gli aspetti negativi prima di acquistarlo:

  • Non è semplice da pulire: la struttura del letto non ha i piedi, ma poggia direttamente sul pavimento, per questo pulire sotto il letto non è semplice
  • Accumulo di polvere: stando vicino al pavimento, la polvere può infiltrarsi facilmente, per questo è meglio conservare gli oggetti al suo interno dentro scatole o sacchetti

Prodotti online

Letto contenitore matrimoniale

Letto contenitore una piazza e mezzo

Letto contenitore singolo

    Letto contenitore con cassetti

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Letto contenitore in camera: alla scoperta di pro e contro

GenovaToday è in caricamento