rotate-mobile
Arredare

Scegliere le lampade da comodino e illuminare la camera da letto

Le lampade da comodino sono un elemento d’arredo funzionale in grado di dare carattere alla camera da letto

Le lampade da comodino, quando si tratta di arredare casa, sono tutto tranne che una scelta banale: influiscono sull'aspetto della camera da letto perché le conferiscono carattere nonostante siano un elemento prettamente funzionale.

Con la lampada ci si può muovere liberamente al buio senza urtare mobili o disturbare chi altri sta dormendo nella stanza. Inoltre, sono utili per chi ama leggere, guardare la tv o se si vuole creare un’atmosfera rilassante.

Il classico abat-jour nel corso degli anni ha seguito le tendenze e le mode del momento diventando un vero e proprio oggetto di design. Pur essendo un elemento d’arredo prima di acquistare una lampada per il comodino è utile conoscerne alcune caratteristiche.

Lampade da comodino: l'evoluzione

Presenti in tutte le camere da letto, le lampade da comodino da sempre sono state un utile elemento d’arredo che ci permetteva di illuminare la camera senza essere costretti ad alzarci dal letto. Il classico modello con piedistallo nel corso degli anni è stato sostituito da quello a parete, per avere più spazio sul comodino o da quello con il braccio orientabile per chi non si addormenta mai senza aver prima letto qualche pagina di un libro. Le versioni più tecnologiche includono anche porte usb o accensioni touch che consentono di regolare anche l’intensità della luce.

Quale luce ideale per la camera da letto

La camera da letto è il luogo del relax e del riposo, quindi la scelta del tono della luce non deve passare in secondo piano perché influisce sull’atmosfera della stanza e sulla qualità del sonno. Le tonalità sono differenti e ognuna ha caratteristiche proprie:

  • Luce calda: ideale in camera da letto, può essere utilizzata anche nel soggiorno o in sala da pranzo, la caratteristica è quello di creare un ambiente calmo grazie al colore giallo e al grado di calore che va da 2.700 a 3.000 gradi K
  • Luce fredda: il colore bianco permette di cogliere meglio i particolari, ma è il meno indicato per la camera da letto perché ha un effetto negativo sulla qualità del sonno, al contrario può essere utilizzato negli uffici o laboratori. Il colore tendente all’azzurro ha un grado di calore che va da 5.000 a 6.500 gradi K
  • Luce naturale: di colore bianco neutro, il suo grado di calore è di circa 4.000 gradi K, quindi questa luce è meno indicata per la camera da letto, mentre è ideale in cucina o in bagno
  • Luce colorata: utilizzata soprattutto nella camera dei più piccoli, le lampadine di questo tipo permettono di scegliere attraverso un telecomando il colore che si desidera. Anche se può essere gradevole, non è adatta alla lettura perché affatica la vista

Quale lampadina scegliere

La lampada da comodino non è un apparecchio destinato a rimanere acceso per molto tempo, ma nonostante questo è sempre importante non trascurare il risparmio energetico. Tra le lampadine in grado di garantire una buona qualità della luce e consumi ridotti quella a Led è sempre la più utilizzata nelle differenti stanze della casa.

Le tipologie di lampade da comodino

Con la diffusione del design, ogni elemento d’arredo ha avuto un’evoluzione e la lampada da comodino non poteva essere da meno. Mentre prima esisteva un solo modello, ora in commercio ci sono diverse alternative adatte ad ogni esigenza:

  • Abat-jour: tra le scelte più classiche, è formato da una lampada da tavolo con base e un paralume realizzato in differenti materiali come stoffa, vetro o policarbonato. Ha il vantaggio di produrre una piacevole luce, ma presenta un ingombro che riduce lo spazio a disposizione sul comodino
  • Applique: pratica ed efficiente questa lampada da comodino si installa alla parete in corrispondenza della testiera o di fianco al letto. Il modello è scelto soprattutto se abbiamo una camera da letto piccola e poco spazio sufficiente per inserire il comodino oppure se vogliamo avere più spazio a disposizione sull’elemento d’arredo
  • Lampada da parete a braccio: pensata per orientare la luce in base alle esigenze, questo tipo di lampada permette di orientare il fascio di luce attraverso un braccio pieghevole e un corpo rotante
  • Lampada a sospensione: perfette se desideriamo un ambiente di design, questo tipo di lampada è molto elegante e dà un tocco in più alla camera da letto. Per sfruttarla al meglio deve essere posizionata in corrispondenza del comodino, per questo la sua installazione deve essere progettata prima della restaurazione
  • Lampada da terra: anche se è una delle soluzioni meno diffuse nella camera da letto, negli ultimi anni è diventata sempre più popolare perché conferisce uno stile particolare alla stanza e nello stesso tempo diffonde una buona quantità di luce

Prodotti online

Lampada da comodino con paralume in tela

Lampada da terra

Applique da parete

Lampada a braccio

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scegliere le lampade da comodino e illuminare la camera da letto

GenovaToday è in caricamento