Come scegliere il pediatra a Genova

Sul portale della Asl 3 Genovese c'è un servizio apposito per cercare i pediatri a seconda della zona

Quando nasce un bambino, se scegliere il pediatra è fondamentale, scegliere quello giusto è altresì molto importante: una persona che non svolga solo il suo dovere di "medico", ma che possa rappresentare anche un punto di riferimento per la famiglia per qualsiasi problema. Anche solo per rassicurare i genitori alle prime armi e alle prese con mille dubbi.

Un pediatra insomma che non solo stia attento alla salute del bambino, ma che ne monitori anche la crescita, lo sviluppo e l'educazione ai corretti stili di vita.

Scelta del pediatra

Spiega la Asl 3 Genovese che la scelta del pediatra va effettuata all'atto dell'iscrizione al Servizio Sanitario e può essere conservata fino al compimento del 14° anno di età, al compimento del quale si procede alla revoca d'ufficio cui deve far seguito, da parte dell'assistito, la scelta del medico di medicina generale.

Sono previste deroghe sino al compimento del 16° anno nel caso il bambino sia affetto da una serie codificata di patologie. La scelta del medico di medicina generale può anche, in alcuni casi, essere anticipata rispetto al compimento del 14° anno (può già avvenire dal compimento del 6° anno di età).

Chi non è residente può scegliere il proprio medico di famiglia per un tempo determinato, da un minimo di tre mesi ad un massimo di un anno, rinnovabili.

Revoca del pediatra

Il rapporto tra pediatra e famiglia è fondato sulla fiducia. Pertanto, ogni qualvolta venga meno tale rapporto, la famiglia del piccolo assistito può "revocare" la scelta e richiedere un altro pediatra, senza bisogno di addurre alcuna particolare motivazione.

Anche il medico stesso può “ricusare” il proprio paziente, interrompendo l'assistenza in caso di turbative del legame con il paziente. Ciò può avvenire a condizione che nella zona siano disponibili pediatri: qualora gli altri pediatri della zona avessero già raggiunto il proprio massimale individuale la ricusazione da parte del pediatra non può avvenire.

Domanda di scelta e revoca

Ma come scegliere il pediatra? Come si iscrive il bambino? E come cambiare, in caso non ci si trovi più bene con il pediatra attuale? Ecco tutto quello che c'è da sapere sulla scelta del pediatra del bambino a Genova.

La revoca va effettuata presso gli sportelli distrettuali dell’Anagrafe sanitaria.

È possibile trasmettere la richiesta, secondo la modulistica disponibile nella colonna Documenti, di scelta o revoca del Pediatra anche da un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) al seguente indirizzo protocollo@pec.asl3.liguria.it.

Seguirà da parte del Distretto competente l'invio del libretto sanitario a domicilio dell'assistito.

La domanda di scelta/revoca pediatra di libera scelta deve essere corredata di copia di documento di identità in corso di validità e di copia del codice fiscale del richiedente la scelta/revoca

L'elenco sul web

Sul sito della Asl 3 (Sistema Sanitario Regione Liguria) c'è un servizio web di ricerca dei medici di medicina generale e pediatri di libera scelta: è possibile cercare, per zona e in ordine alfabetico, gli indirizzi, i numeri di telefono e gli orari di apertura degli studi de medici attualmente convenzionati con l'Azienda Sanitaria 3 Genovese.

Sul portale, è necessario selezionare che si sta cercando un pediatra, e la Asl di appartenenza.

Verranno poi fuori gli elenchi dei pediatri, con tutte le informazioni sui posti disponibili, sugli studi medici e i relativi orari, sulle forme associative a cui partecipa il medico in questione, sulle eventuali sostituzioni e altre informazioni (se si hanno collaboratori, se è presente personale infermieristico, se si utilizzano procedure informatiche).

Scopri quali sono i migliori prodotti per bambini in vendita online

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in centro storico, bimba di tre anni muore cadendo dalla finestra

  • Precipita da un viadotto sull'A26 per fare pipì, gravissimo in ospedale

  • Sorbillo apre a Genova: «Pizza gratis per tutti»

  • Intossicazione da monossido, morte madre e figlia

  • È morto Carlo Biondi, figlio di Alfredo

  • Orche in porto, i timori di un gruppo di esperti: «Il piccolo sta morendo»

Torna su
GenovaToday è in caricamento