Cos'è e come diventare una VSCO Girl

L'ultima tendenza in fatto di moda, sostenibilità e social

Credits: IG@laraleiziane

È uno degli hashtag che stanno impazzando di più sui social (specie su Instagram), tanto da far scoppiare una vera e propria mania: ma cosa vuol dire essere una VSCO girl? E come lo si diventa?

Innanzitutto chiariamo subito cos'è VSCO: è, molto semplicemente, il nome di una app per smartphone (che sta per "Visual Supply Company"). E quali "miracoli" compie questa app che sta spopolando? È un editor di foto e video da qualche mese a questa parte molto gettonato: si possono effettuare modifiche grazie a una varietà di preset e strumenti, ma non solo. VSCO è anche una community, una piazza virtuale per esprimere se stessi: con VSCO si possono seguire altri utenti creativi e trovare l'ispirazione per nuove foto. Esiste una versione free e una a pagamento (con una demo gratuita di 7 giorni). 

Ma c'è di più, perché VSCO è diventato un vero e proprio modo di interpretare la moda, con le "VSCO girls", cioè le ragazze più seguite che utilizzano questa app. Insomma, una tendenza iniziata nel 2019 ma che si sta confermando alla grande in questo 2020.

E dunque, qual è lo stile delle VSCO girls? Sono ragazze dallo stile pulito, minimal, attente all'ambiente (spesso si fotografano con le borracce), adorano i fermacoda colorati per legarsi i capelli ("scrunchie") e le collane fatte con le conchiglie, prediligono i colori pastello, le Polaroid, le scarpe Vans, Crocs e Birkenstock, le t-shirt e le felpe larghe possibilmente abbinate agli shorts, e le Jeep (si spera elettriche o ibride, vista l'attenzione nei confronti dell'ecologia).

E, sui social, non vi spaventate se leggete "sksksksk": è il modo delle VSCO girls per scrivere "hahahaha", mimando il rumore dei tasti della tastiera. Insomma, uno stile pulito, basico, vagamente vintage, e attento all'ambiente. Assolutamente da evitare gli eccessi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Paola Cortellesi è Petra, l'ispettore genovese: «Il mio personaggio non fa la femminista, lo è»

  • Genovese di 98 anni trova un BFP da 100mila euro durante il lockdown: parte dei soldi alla ricerca

  • Coronavirus, caso positivo al Liceti di Rapallo, classe in quarantena

  • Coronavirus al San Martino, un'infermiera e un paziente positivi

  • 'Boom' di accessi ai pronto soccorso, ambulanze ferme al Galliera

  • Coronavirus: aumento di casi nel centro storico di Genova, ma nessun cluster

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento