Waterfront: dopo 15mila metri cubi d'acqua, il canale navigabile è pieno

Sei giorni dopo l’attivazione delle motopompe, il condotto è stato riempito interamente

Il canale navigabile del Watefront di Levante è pieno: a sei giorni dall’attivazione delle tre motopompe che hanno iniziato a spingere acqua marina nei 15mila metri cubi dell’invaso, l’operazione si è conclusa.

Il canale è stato scavato nell’ex sedile del vecchio edifico Nira, demolito nei mesi scorsi: il canale è uno degli elementi chiave del progetto donato da Renzo Piano alla città, un progetto che comprende un nuovo parco urbano con percorso ciclabile e pedonale che dovrebbe essere pronto per la primavera del 2022

Proseguono, inoltre, i lavori delle finiture esterne della scultura “Muraglia” di Pietro Cascella. L’area con le finiture esterne e il posizionamento della scultura sarà pronta a metà settembre, in tempo per il prossimo Salone Nautico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La scultura (lunga 61 metri e alta 5) è stata smontata quando è stato demolito il palazzo ex-Nira Ansaldo ed è stata conservata, d’intesa con la Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio della Liguria, nei depositi della Fiera di Genova. Durante la progettazione esecutiva si è riscontrato che con i dovuti accorgimenti progettuali l’opera trova la sua quasi naturale collocazione sulla banchina al di sotto della Batteria Stella. È prevista anche l’illuminazione scenica dell’opera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, possibile "mini lockdown" in tutta Genova: «I contagi crescono ovunque»

  • Bassetti: «In ospedale al primo sintomo influenzale per la paura che è stata trasmessa»

  • Covid, tutta Genova diventa zona "ad alta attenzione": firmata la nuova ordinanza

  • Auto pirata travolge gruppo di giovani a Quezzi, 4 feriti gravi tra cui una ragazza incinta

  • Incidente a Quezzi, arrestato il pirata della strada

  • Pronto soccorso in affanno, troppi accessi per sintomi lievi: «Sbagliato, ecco quando dovete venire»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento