Martedì, 21 Settembre 2021

Voltri, allarme di Legambiente: «Scorie dell'incendio Zinkal inquinano la spiaggia?»

In un video condiviso sui social l'associazione mostra come la calamita raccolga materiale sul litorale, il timore è che possano essere resti dannosi del rogo dello scorso 25 dicembre

Allarme di Legambiente per la presenza, sulla spiaggia di Voltri, di materiale fuligginoso che potrebbe provenire dall’incendio della fabbrica Zinkal, avvenuto lo scorso 25 dicembre.

L’associazione ha effettuato alcune prove sul litorale del ponente utilizzando una calamita e mostrando come attirasse particelle metalliche: «È possibile che sia materiale disperso e proveniente dalle attività della fonderia Zinkal, interessata da un incendio nel giorno di Natale? - chiedono da Legambiente - Sollecitiamo un controllo per verificarne la provenienza e l’eventuale pericolosità».

L’incendio alla Zinkal aveva provocato anche l’esplosione di una bombola di gpl. Le operazioni di bonifica del capannone in via delle Fabbriche erano andate avanti per diversi giorni, e i monitoraggi effettuati da Arpal dopo l'esplosione e l'incendio erano risultati tutti negativi. Negativo era risultato anche il controllo strumentale della radioattività, e non erano stati rilevati inquinanti nell'aria, né in prossimità dell'incendio, né vicino alle prime case a valle.

Per quanto riguarda il torrente Cerusa, non c'era stata alcuna alterazione visibile, anche perché - avevano spiegato i tecnici dell’Agenzia regionale per la Protezione dell’Ambiente ligure - non sono stati usati schiumogeni.

Si parla di

Video popolari

Voltri, allarme di Legambiente: «Scorie dell'incendio Zinkal inquinano la spiaggia?»

GenovaToday è in caricamento