Venerdì, 19 Luglio 2024
Attualità Sestri Ponente / Via Francesco Ravaschio

Modifica viabilità via Ravaschio, l'ira dei residenti: "Bloccheremo la strada"

Non è ancora stato ripristinato il senso di marcia in discesa di via Ravaschio. Nuova protesta dei residenti preoccupati per la sicurezza

Prosegue la polemica sulla viabilità in via Ravaschio, Cadenaccio e Casati a Sestri ponente.

Dopo l'istituzione di un senso unico su richiesta di una persona con disabilità impossibilitata a raggiungere il centro, il municipio con la consultazione della Consulta disabili e del Comune aveva richiesto il cambio di marcia. E però, la nuova viabilità ha comportato problemi di sicurezza ai residenti dato che le auto per svoltare in via Cadenaccio devo salire sul marciapiede, per forza. Una manovra non consentita dal Codice della strada e potenzialmente pericolosa per i pedoni. Almeno una decina le segnalazioni degli abitanti agli organi competenti, compresi esposti in Procura e interlocuzioni con il sindaco Marco Bucci e l'assessore Matteo Campora che aveva assicurato il ripristino della situazione una volta terminato il cantiere sul Ponte Obliquo. Ma così non è stato. Riparte, dunque, l'appello dei proprietari delle case di via Ravaschio tramite il portavoce Giuseppe Volpe: "Siamo all’ ennesimo rinvio per il cambio viabilità in via Ravaschio, Cadenaccio e Casati - scrive alla nostra redazione - Evidentemente dopo due interrogazioni e un esposto alla Procura, mail, foto, filmati e tante promesse (aprile 2022 di Bucci, giugno 2023, luglio 2023 ), l’ultima il 26 settembre 2023, non si riesce ad evidenziare la pericolosità dell’attuale senso di marcia".

La foto dell'articolo fa riferimento a un passaggio di stamani, giovedì 4 ottobre, ed evidenzia la continuità del disagio recato ai passanti: "Facciamo presente per l’ennesima volta che non è consentito dal Codice della strada salire sui marciapiedi coi veicoli di ogni dimensione, cosa che si verifica sistematicamente per svoltare da via Ravaschio a via Cadenaccio.

Questa situazione doveva essere temporanea in attesa dell’apertura del Ponte Obliquo. Si adduce tale stato di cose al voler favorire una persona disabile cui nulla importa della suddetta viabilità. Risegnaleremo alla Procura la pericolosità in cui ci avete lasciati e, per salvaguardare l’incolumità dei nostri figli e degli anziani, ci basterà fermarci sul marciapiede all’angolo tra Via Ravaschio e via Cadenaccio per creare parecchio disagio alla circolazione, in quanto per la presenza dei pedoni i veicoli non potranno salire sul marciapiede per svoltare".

Il Comune, da parte sua, è al lavoro con la Consulta disabilità, per coniugare le esigenze del cittadino con disabilità e dei residenti che sperano in una soluzione imminente. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Modifica viabilità via Ravaschio, l'ira dei residenti: "Bloccheremo la strada"
GenovaToday è in caricamento