rotate-mobile
Attualità

Polizia Locale, il presidio di unità mobile piace ai genovesi: 750 segnalazioni e 6mila contatti raccolti

Nel 2021 sono stati 175 i presidi con una soddisfazione dei cittadini pari al 91,5%

Successo per l'unità mobile di prossimità messo a disposizione dei cittadini dalla polizia locale nel 2021: sono stati 175 i presidi distribuiti sui nove distretti di competenza, con un gradimento del 91,5% da parte dei genovesi.

Grazie alla postazione mobile, dotata di tutta la strumentazione necessaria all’attività come un vero e proprio ufficio, è stato possibile fornire ai cittadini un servizio di facile fruizione, che ha permesso a quanti lo desiderassero, di fare segnalazioni, denunce - dal furto al danneggiamento -, e avere confronto diretto con gli agenti, nell’ottica di migliorare il dialogo con i cittadini e fornire un confronto costante. 

Insieme all’unità mobile, sono stati organizzati dei gazebo, dove gli agenti della polizia Locale si sono messi a disposizione per fornire informazioni utili sui temi delle campagne di comunicazione e sensibilizzazione realizzate dal comune di Genova, in sinergia con la polizia locale, come: 'Diffidente? No, prudente!', volta a prevenire il fenomeno delle truffe agli anziani e 'Sulla strada ti senti immortale?', per sensibilizzare sulla sicurezza stradale e l’importanza di adottare comportamenti responsabili.

Sono i numeri a parlare: 750 segnalazioni raccolte e 6mila contatti da parte di persone, che per diverse ragioni, si sono rivolte agli agenti dell’unità mobile.  Soddisfazione anche da parte dei cittadini che grazie un sondaggio, su 300 risposte ricevute, hanno valutato per il 91,5% il servizio pienamente positivo oltre a dichiarare che le informazioni fornite sui canali istituzionali sono risultate utili ed esaurienti.

Altro dato interessante riguarda le valutazioni date al servizio gestito dagli operatori, che prevendendo in 4 voci distinte da valutare (cortesia, disponibilità, capacità di risposta alle esigenze, capacità di fornire indicazioni e suggerimenti), hanno confermato l’utilità e la qualità del servizio fornito. 

"Un importante risultato - sottolinea l'assessore alla polizia locale Giorgio Viale - che ci spinge ancora di più ad improntare i servizi futuri su strada. La polizia locale di Genova si dimostra così sempre più vicina alle vittime di reato e sempre più attenta all'educazione e alla prevenzione contro gli illeciti".

Con l’obiettivo di migliorare costantemente l’attività rivolta ad una maggiore interazione tra la Polizia Locale e i cittadini, sono allo studio alcune iniziative che possano rendere ancora più fruibile il servizio: una fra tutte, la collocazione del presidio in aree frequentate da studenti o cittadini in età lavorativa, che permetterebbe di raggiungere target diversi, rispetto alla maggioranza di cittadini in età over 60 che hanno fruito del servizio fino ad ora. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polizia Locale, il presidio di unità mobile piace ai genovesi: 750 segnalazioni e 6mila contatti raccolti

GenovaToday è in caricamento