Giovedì, 28 Ottobre 2021
Attualità

Sicurezza sui mezzi pubblici, anche Amt nel nuovo progetto europeo "Prevent"

La partecipata del Comune è stata selezionata insieme con realtà di città come Parigi, Lisbona e Barcellona. I lavori partiranno in estate

C’è anche Amt nel progetto internazionale Prevet 2 Pcp, finalizzato a mettere a punto nuove soluzioni per migliorare la sicurezza del trasporto pubblico locale.

La partecipata del Comune si è aggiudicata il finanziamento previsto nell’ambito del piano Horizon 2020: il progetto europeo Prevent (ProcurEments of Innovative Advacced systems to support security in public transport) è stato presentato da una cordata internazionale di cui fanno parte diverse realtà, enti e importanti aziende di trasporto di Francia, Spagna, Portogallo, Grecia, Polonia, Belgio. L’Italia è rappresentata proprio da Amt e da altre aziende di tecnologie, trasporti e ingegneria.

Tra le soluzioni inserite nel progetto ci sono il rilevamento automatico tempestivo di oggetti incustoditi potenzialmente pericolosi in infrastrutture di trasporto pubblico e nelle aree pubbliche nelle vicinanze, l’identificazione e il tracciamento dei responsabili, e la realizzazione o perfezionamento di un sistema avanzato di gestione delle crisi e di un protocollo di gestione delle emergenze.

Amt contribuirà a definire le specifiche per un servizio ottimale per le aziende di trasporto pubblico locale, esponendo el proprie esigenze, e potrà collaborare con le aziende che forniscono servizi di trasporto pubblico nelle maggiori città europee (tra le altre, Parigi, Barcellona e Lisbona).

Al termine del percorso di studi e analisi realizzato tra i partner verrà definito un bando di gara europeo per implementare la ricerca e lo sviluppo di soluzioni innovative per le problematiche che saranno state individuate nel frattempo, e verranno sviluppati i prototipi in ambiente reale (tra cui autobus e metropolitana). L’avvio del progetto è previsto entro l’estate.

«Per Amt la partecipazione a progetti europei riveste un ruolo strategico per diversi motivi - ha detto Marco Beltrami, amministratore unico di Amt - permette di confrontarsi con altri gestori di trasporto pubblico a livello internazionale, di lavorare con i più importanti partner in ambito tecnologico, di valutare il proprio grado di innovazione misurandosi con produttori e sviluppatori diversi. Questo è quanto accaduto anche per i progetti già partiti: CityScape in ambito di cyber security applicata al trasporto pubblico e Certi Pro, con l’Agenzia spaziale europea, per lo studio di innovativi dispositivi per la sicurezza di chi opera sulle sedi ferroviarie».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza sui mezzi pubblici, anche Amt nel nuovo progetto europeo "Prevent"

GenovaToday è in caricamento