rotate-mobile
Attualità

Trasferta culinaria per un genovese, 400 km in giornata per una pizza

Stefano, questo il nome del cliente, da tempo nutriva la curiosità di sedersi al tavolo di Pizzaut, la pizzeria di Cassina de' Pecchi, gestita da ragazzi autistici

Possibile che a Genova non ci siano pizze altrettanto buone? Magari si è trattato di semplice curiosità, oppure del desiderio di sedersi a mangiare in un locale diverso dal solito, fatto sta che un genovese è salito in auto e ha percorso in poche ore 400 km (andata e ritorno) per mangiare una pizza margherita, o meglio quella che da tutti ormai viene definita la 'pizza più buona della galassia conosciuta'.

Lunedì 10 gennaio 2022 Stefano, questo il nome del cliente, si è seduto a pranzare al tavolo di Pizzaut, la pizzeria di Cassina de' Pecchi, gestita da ragazzi autistici. Andata e ritorno in giornata per esaudire quella curiosità culinaria che da tempo lo solleticava.

"Lavoro nel settore della ristorazione - ha spiegato nella diretta Facebook trasmessa sulla pagina di Pizzaut -. In molti mi avevano detto che era una pizza molto buona. Allora ho deciso di provarla di persona e sono venuto di proposito da Genova per assaggiarla". Dopo il caffè Stefano è risalito in auto ed è ritornato a casa. "Avevano ragione: la pizza è davvero buona, complimenti anche per il servizio". 

Una bella soddisfazione per il titolare del locale e per i suoi pizzaioli e camerieri. "Ricevere i complimenti da una persona addetta ai lavori fa molto piacere. Ma mi lascia ancora di più senza parole sapere che un cliente ha deciso di percorrere tutti quei chilometri, di venire dalla Liguria, solo per mangiare la nostra pizza".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasferta culinaria per un genovese, 400 km in giornata per una pizza

GenovaToday è in caricamento