rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
Attualità Marassi / Via del Piano

Piccolo genoano accarezza Vialli nell'opera di Tiler: "Gesti che servono per un mondo migliore"

Un messaggio di amicizia, rispetto e pace al di là delle tifoserie, dopo le polemiche su un adesivo offensivo attaccato sul viso del calciatore qualche giorno fa

Il gesto di pace dopo l'ondata di sdegno: così, con un messaggio di amicizia e rispetto giunto da un bambino, si chiude simbolicamente la vicenda degli atti vandalici ai danni dell'opera di Tiler che raffigura Gianluca Vialli.

Il ritratto dell'amatissimo campione della Samp, posizionato a Marassi poco dopo la morte del calciatore a gennaio, era stato preso di mira qualche giorno fa e sul suo volto era stato attaccato un adesivo (successivamente rimosso) che rappresentava un topo anziano, con la maglia blucerchiata. Un gesto doppiamente offensivo perché, come ha ricordato lo stesso Tiler nel condannare i fatti, "mettere un topo anziano sul viso di un uomo che avrebbe fatto di tutto per avere la possibilità di invecchiare è un gesto ignobile".

Dopo l'episodio, per la precisione nella giornata di domenica, ha cominciato a circolare sui social e nelle chat un'immagine diversa e positiva, con un messaggio di amicizia e pace: un bambino con la maglia del Genoa che accarezza il Vialli di Tiler, omaggiando un grande campione al di là dei colori e delle tifoserie.

"Per chi ieri non avesse visto circolare nel web questa foto, la ripropongo io - ha commentato l'artista, da sempre anonimo, pubblicando l'immagine (al momento l'autore dello scatto non risulta noto) sul suo profilo Facebook -. Questo è quello che serve per far si che il mondo diventi un posto migliore, insegnare ai nostri figli il rispetto per tutto ciò che li circonda. Non abbiate paura di amare, non esistono colori, esistono solo persone".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piccolo genoano accarezza Vialli nell'opera di Tiler: "Gesti che servono per un mondo migliore"

GenovaToday è in caricamento