rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Attualità

Terzo valico, nodo di Genova: completati gli scavi nella galleria San Tomaso

Gli scavi per la nuova galleria genovese sono stati ultimati. Si tratta di un'infrastruttura strategica nell'ambito del progetto del terzo valico ferroviario dei Giovi, nodo di Genova. L'abbattimento dell'ultimo diaframma ha portato le attività di scavo sotterraneo all'83%

Lo scavo della nuova galleria San Tomaso è stata completato, si tratta di una infrastruttura essenziale per le opere del nodo ferroviario genovese del terzo valico. Il completamento di questo passante segna il raggiungimento di quota 83% nelle attività di scavo sotterranee previste.

La nuova galleria San Tomaso è lunga 1.500 metri e prevede una linea a singolo binario che parte dalla stazione Genova Brignole per arrivare all'hub sotterraneo di Genova Piazza Principe. Nel progetto sono previsti altri due tunnel di 1.409 e 2.167 metri.

La loro costruzione aumenterà la capacità complessivia del nodo ferroviario genovese, con un effetto positivo sulla frequenza dei treni. Infatti con la separazione dei treni regionali e metropolitani da quelli a lunga percorrenza e merci, non ci sarà più interferenza tra i diversi convogli che potranno viaggiare simultaneamente. Questo anche grazie al collegamento tra l'ultimo miglio del terzo valico dei Giovi e il porto di Prà -Voltri.

Nei cantieri per realizzare una delle opere più importanti per il trasporto ferroviario del nord Italia lavorano circa 2300 imprese, che impiegano oltre cinquemila addetti. Una volta completata, questa nuova infrastruttura ferroviaria, permettarà di incrementare l'efficienza dei trasporti in tutta Italia, consentendo al capoluogo ligure di migliorare i collegamenti con Milano, Torino e le altre città del nord Italie ed europee.

Le stime parlando di un calo del 33% nei tempi di percorrenza tra Genova e Milano, con circa il 55% di emissioni di Co2 risparmiate ispetto al trasporto su gomma. Il nodo di Genova, grazie al quadruplicamento della ferrovia tra Voltri e Sampierdarena, permetterà inoltre il potenziamento dei collegamenti regionali e metropolitani.

Ci saranno anche due nuovi binari a collegare i due principali poli ferroviari di Piazza Principe e Brignole. L'opera è stata commissionata da Rfi - Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo Fs) ed è supervisionata dal commissario straordinario di Governo Calogero Mauceri, l'appalto invece è gestuto dal general contractor guidato da Webuild.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terzo valico, nodo di Genova: completati gli scavi nella galleria San Tomaso

GenovaToday è in caricamento