rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Attualità

Studenti stranieri a Genova a lezione di Cristoforo Colombo

Gli studenti di una scuola superiore spagnola e una francese saranno ospitati da famiglie genovesi nell'ambito di un progetto finanziato da Erasmus+ a cui partecipano con il liceo Mazzini di Genova

A Genova a lezione di uno dei cittadini liguri più illustri, Cristoforo Colombo: così dieci ragazzi provenienti dal Lycée Saint Exupery di La Rochelle e otto dallo Ies di Vall D'Alba in Spagna saranno ospitati nel capoluogo ligure, nell'ambito del progetto "Across the Ocean", partenariato eTwinning-Erasmus+ che riguarda anche il liceo Mazzini di Pegli e Sampierdarena. 

Gli studenti stranieri e quelli italiani hanno iniziato a lavorare insieme a distanza - con videoconferenze ed e-mail - e poi, lo scorso febbraio, una delegazione del Mazzini con 12 studenti e 3 docenti ha incontrato a La Rochelle i partner francesi e spagnoli. Infine, da domenica e fino al 25 marzo, saranno i ragazzi stranieri ospiti delle famiglie genovesi. 

"L'argomento del progetto è interdisciplinare - spiega a GenovaToday Enrica Maragliano, docente del Mazzini che si è occupata del progetto - e siccome le materie coinvolte vanno dalla storia alla matematica, dalla fisica alle lingue straniere, abbiamo pensato di poter convergere sull'argomento delle navigazioni e scoperte geografiche. Con un programma che vede, come fil rouge, la figura di Cristoforo Colombo.

Nel corso della settimana genovese, gli studenti seguiranno un intenso programma che li vedrà seguire una visita guidata nel centro storico di Genova nei luoghi collegati alla storia di Colombo, visitare il Galata Museo del Mare, assistere a una conferenza a Cogoleto (che si contende, con Genova e non solo, la natività del grande navigatore), gareggiare in un percorso di orienteering a Nervi, fare un safari fotografico a Camogli e infine realizzare un'escape room virtuale. Tutto sempre incentrato sulla figura di Colombo. 

Al termine della settimana, gli studenti raccoglieranno tutte le informazioni in una presentazione realizzata da ogni gruppo internazionale e presenteranno al pubblico il loro lavoro. Venerdì sera, per concludere, "farewell dinner" al Cabannun di Campomorone.

Una volta tornati a casa i partner, i gruppi internazionali collaboreranno ancora online e - prima della fine dell'anno scolastico - si ritroveranno ancora tutti sul web per un evento conclusivo. 

"È un grande lavoro - conclude Maragliano - ma è ripagato perché vediamo che i ragazzi, anche solo in una settimana di scambio, aprono la loro mente: imparano a doversi adattare, a parlare in pubblico in lingue straniere, ad apprezzare culture straniere e sistemi scolastici diversi dal nostro. È un'occasione molto importante per gli studenti, soprattutto in un momento in cui sentiamo più forte che mai bisogno di Europa".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studenti stranieri a Genova a lezione di Cristoforo Colombo

GenovaToday è in caricamento