rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Attualità

Strisce pedonali scolorite, Bucci: "Gli incidenti non sono causati dalla mancata tracciatura"

Il consigliere di opposizione Gianni Crivello ribatte: sono senza vernice, poco illuminate e al rifacimento dovrebbe pensarci Aster

Sono scolorite, non illuminate e pericolose sulla strada.“Sulle strisce pedonali ci stiamo lavorando ma, gli incidenti non sono colpa della mancata tracciatura, chi vive nei quartieri le zebre le conosce a memoria, la stragrande maggioranza dei cittadini lo sa dove sono gli attraversamenti pedonali, per cui bisogna lavorare su chi guida", così il sindaco Marco Bucci  parlando di mancata tracciatura della segnaletica orizzontale, ieri mattina a colazione con una rappresentanza di cittadini di San Martino e Borgoratti.

Dopo le segnalazioni dei cittadini sul degrado delle 'zebre' in città, il sindaco aggiunge: "È vero che ci sono quelle consumate e vanno messe a posto, è verissimo ma, a costo di essere smentito, non c'è mai stato un incidente perché le strisce erano consumate".

Per Bucci: "Se ci sono gli incidenti sulle strisce è perché qualcuno non s'è fermato, perché qualcuno va troppo veloce, perché non si può pensare che in città non si vedano le strisce, anche se sono dietro a qualcosa, se son dietro a una cosa c'è il cartello prima, perché è obbligatorio mettere il cartello prima. Su alcune ad esempio di sera ci sono le luci sopra rifrangenti, non so se l'avete notato, su alcuni attraversamenti che erano considerati bui abbiamo messo le luci sopra che riflettono con la pittura e con alcuni specchietti messi per terra, così si vedono molto di più, ci sono degli esempi, basta che andiate in giro li vedete".

Scorrendo una lista d'interventi urgenti da fare il primo cittadino risoinde: "È una questione di tempo, non è di denaro, perché il denaro c'è, è una questione di tempo poterlo fare su tutti gli attraversamenti che sono migliaia come sapete. Però bisogna rispettarli e la stragrande maggioranza dei cittadini lo sa dove ci sono le strisce perchè vivono nel loro quartiere, vivono lì attorno, quindi chi fa veramente la differenza sono i guidatori, e noi dobbiamo fare un appello ai guidatori perché si comportino rispettando non solo la propria vita ma quella degli altri. La nostra libertà finisce dove comincia la libertà degli altri. Capisco ch può non far piacere però è dovere di ciascuno mettere questo discorso sul tavolo".

Nel municipio Medio Levante, così come negli altri quartieri della città, le strisce consumte sono tantissime e per l'opposizione si tratta di un problema da risolvere al più presto per la sicurezza dei pedoni. "Se il tema non fosse delicatissimo, sembrerebbe di essere su Scherzi a parte", commenta il consigliere di opposizione Gianni Crivello. "Ricordo che in più circostanze, in consiglio comunale abbiamo fatto proposte, anche approvate ma rimaste, lettera morta. Mi riferisco alla sicurezza e al quadro complessivo degli attraversamenti pedonali cittadini. Sarebbe utile fare sapere all'uomo del fare che afferma 'ci stiamo lavorando', guardi che esiste un contratto di servizio con Aster, che prevede anche gli interventi sulla segnaletica orizzontale e verticale, basterebbe incrementare la quota di finanziamento come si fece in passato, inoltre mi viene il sospetto che per troppi mesi il personale addetto, sia stato utilizzato per le piste ciclabili, piuttosto che per la prioritaria segnaletica di Genova".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strisce pedonali scolorite, Bucci: "Gli incidenti non sono causati dalla mancata tracciatura"

GenovaToday è in caricamento