rotate-mobile
Lunedì, 8 Agosto 2022
Attualità Marassi / Via Giovanni de Prà

Il prato del Ferraris attaccato da un fungo, vertice straordinario per la rizollatura

Serve una finestra di almeno sette giorni per completare i lavori e l'ipotesi potrebbe essere quella dell'intervallo tra il 14 e il 20 di agosto

Il manto erboso dello stadio Luigi Ferraris ha bisogno di una rizollatura. Questo l'argomento al centro del vertice straordinario in conference call, che si è tenuto nella mattinata di sabato 6 agosto 2022, a cui hanno partecipato la Lega Calcio, le società Genoa e Sampdoria, gli agronomi e la società Luigi Ferraris, che gestisce lo stadio di Genova.

È stato un fungo, scoperto ai primi di agosto dai manutentori, ad avere provocato vistosi danni al prato, soprattutto in due larghe fasce centrali. Ma il tempo stringe visto che a breve inizieranno i campionati. Una nuova riunione è fissata per lunedì 8 agosto e in quell'occasione dovrebbe venire presa una decisione definitiva.

Serve una finestra di almeno sette giorni per completare i lavori di rizollatura e l'ipotesi potrebbe essere quella dell'intervallo tra il 14 e il 20 di agosto. Di certo la partita di Coppa Italia Genoa-Benevento di lunedì 8 agosto si giocherà con il prato attuale, così come la prima di serie A Sampdoria-Atalanta.

L'incontro successivo previsto a Marassi è Genoa-Benevento sabato 20 agosto alle ore 20.45 per la seconda di serie B. Prima di poter essere calpestato, il prato dovrà riposare un giorno, per questo i lavori potrebbero svolgersi anche di notte.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il prato del Ferraris attaccato da un fungo, vertice straordinario per la rizollatura

GenovaToday è in caricamento