menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Liguria pensa all'estate: ristoranti e bar potranno "allargarsi" sulla spiaggia

Il piano della Regione per supportare le attività economiche: pronta una delibera che darà ai Comuni le linee guida per consentire agli esercizi pubblici di allargarsi su suolo demaniale

I Comuni liguri potranno consentire autonomamente di ampliare gli spazi demaniali per bar e ristoranti e consentire così ai gestori di posizionare sedie e tavolini sulla spiaggia.

Lo ha anticipato l’assessore regionale al Demanio, coordinatore del tavolo interregionale che si è riunito martedì per discutere della partenza della stagione balneare 2021.

«La delibera sarà portata venerdì in giunta, daremo l’ok ai Comuni per ampliare spazi demaniali per bar e ristoranti - ha spiegato Scajola - Il governo ha ribadito che le spiagge in concessione potranno aprire dal 15 di maggio, ma bisogna tenere conto delle colorazioni. I dati oggi portano la Liguria verso il giallo, e dal 26 le attività potranno riaprire, vogliamo andare incontro alle esigenze dei nostri bar e ristoranti, molti dei quali in Liguria gravitano sul demanio marittimo perché hanno tavolini lì. Vogliamo dare la possibilità ai Comuni di concedere gli ampliamenti, saranno i Comuni a valutare di quanto possono essere dati gli ampliamenti in base alla logistica cittadina. Forniremo però gli strumenti ai Comuni per poter scegliere e decidere».

Il riferimento è all'annuncio del governo, che ha previsto che ristoranti e bar potranno riaprire dal 26 aprile in zona gialla, a pranzo e a cena, a patto che possano garantire uno spazio all'esterno. Per quelli al chiuso se ne parla - per ora - non prima dell'1 giugno.

Soddisfatta l’associazione dei balneari aderenti a Confesercenti, che ha chiamato in causa la richiesta avanzata da Fiepet: «Fino al prossimo 31 dicembre i Comuni potranno autorizzare bar e ristoranti ad estendere i loro déhor anche nelle aree che ricadano, parzialmente o del tutto, in ambito demaniale, fermo restando il rispetto dei diritti di terzi e del codice della strada. In questo modo - hanno spiegato - un chiosco potrà posizionare i tavolini anche sulla passeggiata, lasciando naturalmente lo spazio per il transito dei pedoni».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caos autostrade: code anche in serata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento