rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022
Attualità Albaro / Via Giordano Bruno

"Sopravvissuti" su Rai Uno, le location della seconda serata: l'Albergo dei Poveri, Quarto, via Giordano Bruno

Viaggio nei luoghi delle riprese della serie tv che racconta le avventure di un gruppo di naufraghi alla deriva per un anno, e del loro ritorno a Genova, un anno dopo, tra segreti e intrighi

Continua il viaggio nelle location della serie tv ambientata a Genova "Sopravvissuti", con la seconda serata andata in onda ieri - lunedì 10 ottobre - su Rai Uno.

Negli episodi 3 e 4, "Alla deriva" e "Stranieri", continuano a intrecciarsi le vicende dei protagonisti tra passato e presente: dopo la tempesta, i superstiti sull'Arianna iniziano a capire che le cose sono più complicate del previsto e riescono a salvare una naufraga misteriosa. Un anno dopo, i personaggi - ognuno in preda ai suoi demoni - cercano di nascondere un segreto che li lega mentre c'è chi indaga, e inizieranno a venire a galla alcune verità mentre molti fatti 'non tornano' con i racconti dei sopravvissuti.

"Sopravvissuti", come rivedere le puntate

Ma dove sono stati girati gli episodi? Negli screen tratti da RaiPlay qui sotto si vede come alcuni luoghi fossero già presenti nelle prime due puntate mentre altri sono nuovi: il Porto Antico, il silos dei Magazzini del Cotone, le riparazioni navali dove è situata la sede dell'azienda intorno a cui ruota la vicenda, la casa nel centro storico con un'importante vista sulla cattedrale di San Lorenzo in cui vive la poliziotta madre di uno dei personaggi morti in mare e l'elegante appartamento di via Giordano Bruno che si affaccia su corso Italia (più o meno all'altezza del Lido), dove vive Luca, il protagonista interpretato da Lino Guanciale. Proprio fuori dalla casa, con tanto di insegna della via in bella vista, è andata in onda una scena di tensione con la francese Léa. E, dalla parte di corso Italia, Nino si ferma a osservare la figlia del protagonista, incapace di rivelarle i suoi sentimenti.

Sopravvissuti - via Giordano Bruno-2

Sopravvissuti - casa vista da corso Italia-2

Ma non mancano nemmeno "new entry" come l'Albergo dei Poveri: l'edificio, che ospita l'Università di Genova, è stato trasformato per l'occasione nel "Liceo scientifico statale Carlo Cattaneo" dove vanno a scuola il sopravvissuto Nino e la figlia di Luca. Qui il ragazzo cerca di reintrodursi nell'ambiente scolastico a fatica: a parte l'amico di sempre - che nel frattempo si è messo con la ragazza che piaceva a lui - i bulli continuano a prenderlo di mira, ma non sanno che Nino è profondamente cambiato e che un lato oscuro si sta facendo strada dentro di lui. Proprio fuori dall'Albergo dei Poveri, Nino ricorda le giornate in cui veniva picchiato dai compagni di classe. Unico spiraglio di luce, l'amicizia con la figlia di Luca che accetta di seguirlo nelle materie scolastiche più complicate.

Sopravvissuti - Albergo dei Poveri-2

Prima di tornare a scuola, però, Nino è chiuso in una stanza della sua grande casa, traumatizzato e deciso a non parlare con nessuno, considerando la zia una nemica a causa della relazione clandestina che quest'ultima aveva avuto con il padre, un doloroso fatto scoperto quando lui e i genitori erano a bordo dell'Arianna. Ad aiutarlo a uscire è Luca, l'unico che Nino lascia entrare nella stanza. Qui l'uomo scopre alcuni disegni 'pericolosi' fatti da Nino, che potrebbero far venire a galla oscuri segreti, e dice al ragazzo di sbarazzarsi dei fogli. Poi, per rilassarsi, i due vanno a prendere una boccata d'aria allo scoglio di Quarto, dove c'è la stele dedicata a Garibaldi e ai Mille, e Luca decide di parlare di sé al giovane per tranquillizzarlo.

Sopravvissuti - Scoglio di Quarto-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sopravvissuti" su Rai Uno, le location della seconda serata: l'Albergo dei Poveri, Quarto, via Giordano Bruno

GenovaToday è in caricamento