Attualità San Fruttuoso / Corso Sardegna

Corso Sardegna, mobilitazione contro il taglio degli alberi

Residenti e associazioni sul piede di guerra per la decisione di tagliare le alberature

Residenti e associazioni in rivolta, a San Fruttuoso, per la decisione di tagliare gli alberi in corso Sardegna

A farsi portavoce delle proteste è l’associazione CulturaIdentità Genova, che ha spiegato di avere ricevuto numerose segnalazioni da parte di genovesi che hanno visto gli uomini di Aster potare e tagliare gli alberi che, stando alla denuncia «erano stati mal ripianati e i giovani alberi nuovi siano o morti o addirittura rimossi perché caduti».

«Chiediamo spiegazioni sulla stretta necessità del taglio e rassicurazioni sul pronto ripristino del verde pubblico», conclude CulturaIdentità Genova, ricordando la battaglia di Legambiente, che nel 2017, in occasione dei primi tagli, aveva sottolineato che  «nessun albero dovrebbe essere tagliato a Genova senza un'informazione alla Consulta del Verde e ai cittadini della zona che dovrebbero essere preventivamente informati e messi in grado di dire la propria opinione nei modi e nei tempi nel rispetto di democrazia e trasparenza».

La richiesta di chiarimenti è indirizzata ad Aster, Comune di Genova, all’assessore Pietro Piciocchi e anche a Massimo Ferrante, presidente del Municipio Bassa Val Bisagno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corso Sardegna, mobilitazione contro il taglio degli alberi

GenovaToday è in caricamento