menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sampierdarena, due nuovi ecopunti con badge e uno Sportello Ambientale

Installati in piazza Vittorio Veneto e in via Daste, sostituiscono alcuni punti multiraccolta. Successo anche per la macchina mangiaplastica: smaltiti oltre 5.000 tra flaconi e bottiglie

Dopo il centro storico, anche a Sampierdarena inaugurano due nuovi ecopunti ad accesso controllato, uno in piazza Vittorio Veneto e un altro in via Nicolò Daste, un intervento finalizzato a riqualificare il quartiere passando anche attraverso cassonetti messi in sicurezza e una spinta alla raccolta differenziata.

L’inaugurazione dei due ecopunti ha portato all’eliminazione delle postazioni Amiu di via Carzino, piazza Veneto, via Cantore e via della Cella. Sono stati inoltre presentati, sempre martedì mattina, anche lo sportello ambientale Amiu attivato la scorsa settimana al centro civico Buranello, e la nuova “macchina mangiaplastica” installata sempre in piazza Vittorio Veneto che, in cambio di involucri e bottiglie di plastica conferite, ricompenserà con buoni sconto per punti vendita e Amt. Un’iniziativa che ha riscosso parecchio successo tra i sampierdarenesi, che in una settimana hanno conferito già oltre 5.000 bottiglie e flaconi, e che è accompagnata da immagini di Genova scattate dal fotografo Marcello Terruli.

Amiu ha già messo a disposizione dei commercianti della zona le chiavette per accedere agli ecopunti, che potranno essere utilizzati dai residenti delle strade limitrofe. Fino a venerdì 5 febbraio nello sportello ambientale del centro civico Buranello di via Daste 8A, sarà possibile ritirare gratuitamente i badge elettronici per l’accesso agli ecopunti e il bidoncino per la raccolta del rifiuto organico casalingo. Lo sportello è aperto il lunedì, il martedì, il mercoledì e il venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.30 e il giovedì dalle 14.30 alle 17.30.

Gli altri residenti avranno la possibilità di utilizzare i due ecopunti ad accesso libero in via Buranello angolo via Pensa e angolo via Castelli, le postazioni in piazza Vittorio Veneto angolo via Canzio, piazza Montano e le altre piazzole di via Cantore. Nei locali ad accesso controllato è possibile conferire tutti i materiali della raccolta differenziata: plastica e metalli, carta e cartone, vetro, organico e scarti di cucina e il residuo non differenziabile. Il progetto Ecopunti ad accesso controllato vuole contrastare l’uso improprio di questi spazi e garantire il loro uso in piena sicurezza per gli utenti e, in più, favorire il corretto recupero dei diversi materiali differenziabili. I locali sono dotati di un controllo di videosorveglianza e di un sistema antintrusione ratti. L’orario di accesso è dalle ore 7 alle ore 22 di tutti i giorni (per i commercianti orario libero tutti i giorni).

Dopo la chiusura dello Sportello Ambientale sarà possibile richiedere il badge elettronico per chi non lo ha ancora ritirato e in caso di smarrimento, furto o per una nuova utenza scrivendo a contatti@amiu.genova.it o contattando il call center al numero 010 89 80 800. Il call center Amiu ha, tra l’altro, ampliato i suoi orari che sono dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle 12.30 e dalle ore 14.00 alle 18.00 e il sabato dalle ore 8.00 alle 12.30 (escluso i festivi).

«Un maggiore decoro per il quartiere che si abbina alla possibilità di raggiungere livelli di raccolta differenziata più elevati - ha detto il sindaco Marco Bucci, presente all’inaugurazione - Le iniziative che inauguriamo oggi a Sampierdarena sono piccoli segnali del percorso intrapreso dall'amministrazione comunale e improntato, per i prossimi anni, ad un sostenuto aumento di raccolta differenziata in città. In questo caso, poi, la scelta degli Ecopunti e l'eliminazione dei cassonetti su strada, andrà a valorizzare zone importanti del quartiere che potranno godere della loro totale bellezza. Quanto ai raccoglitori PlasTiPremia, gli straordinari numeri che stanno raggiungendo sono il segnale di quanto la cittadinanza stia apprezzando l'iniziativa».

«Come Municipio Centro Ovest siamo lieti che si vada nella direzione che abbiamo sempre auspicato, ovvero quella del riciclo in un' ottica ambiziosa che inauguri una strategia vera di rifiuti zero, che ad oggi purtroppo possiamo solo ancora ipotizzare - ha detto il presidente del Municipio, Michele Colnaghi - Molto ancora c'è da fare per raggiungere un obbiettivo importante che ci permetterebbe di essere una città virtuosa nel campo della raccolta differenziata. Sicuramente questa seconda "macchina mangia plasica" che andremo ad installare nel Centro Ovet e questi due eco punti ci fanno pensare positivo, sono gesti che vanno nella giusta direzione, quella dell'impegno e  della sensibilità ambientale. Altro effetto positivo di questi due eco punti che abbiamo richiesto fino dal nostro insediamento nel 2018 e che abbiamo lavorato per creare incentiveranno la raccolta differenziata e renderanno più ordinate le nostre strade andando ad eliminare numerosi bidoni dalle nostre vie e dalle nostre piazze».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Arisa si sposa con Andrea Di Carlo: tutti i dettagli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento