Spostamento depositi costieri, Sampierdarena sul piede di guerra: opposizioni all’attacco

Dopo il voto cel centrodestra e di Italia Viva sul trasferimento di Carmagnani e Superba da Multedo alla zona del terminal Messina, sulla sponda del Polcevera, monta la polemica

Monta la polemica sull’approvazione in consiglio comunale della delibera che consente lo spostamento dei depositi chimici costieri Carmagnani e Superba da Multedo all’area del terminal Messina, sulla sponda del Polcevera.

Martedì pomeriggio il centrodestra compatto e Italia Viva (Mauro Avvenente e Pietro Salemi, astenuta Maria José Bruccoleri) hanno approvato la delibera, di fatto tracciando la via per un trasferimento che ha fatto infuriare i cittadini di Sampierdarena, con le opposizioni del Municipio Centro Ovest partite all’attacco.

«Hanno votato a favore della delibera senza essersi mai confrontati col territorio e infliggendo al nostro Municipio l’ennesimo brutto colpo - è lo sfogo del gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle nel Municipio Centro Ovest - Condanniamo questa scelta fatta dal sindaco Bucci e dalla sua maggioranza e comunicata due giorni dopo le elezioni regionali, ci opponiamo a questa ennesima servitù che andrà a gravare sul nostro territorio e a chiunque abbia intenzione di sostenere questa scelta scellerata».

In Sala Rossa, al momento del voto, PD, Movimento 5 Stelle e lista Crivello non hanno partecipato per protesta, mentre Paolo Putti (Chiamami Genova) e Ubaldo Santi (Gruppo misto ) hanno votato contro la delibera. Putti, in particolare, ha sottolineato che la soluzione «non può essere quella di scaricare il problema sulla schiena di altri cittadini». 

Nelle scorse settimane, con l’approvazione da parte della giunta Bucci di un documento che consentiva di derogare ai vincoli che limitano l’insediamento di alcune tipologie di attività nelle aree incluse nella fascia di tutela aeroportuale, residenti e comitati avevano già fatto sentire le loro voci, promettendo anche manifestazioni pubbliche in caso di approvazione del trasferimento. Basta servitù per il ponente, è la richiesta, che si tratti di Multedo, di Sampierdarena o di Cornigliano.

«Un consiglio deludente che personalmente ho trovato vergognoso, dove consiglieri di maggioranza che neanche conoscevano il contenuto di quanto votavano , hanno deliberato a favore dei depositi chimici alla foce del Polcevera senza aver audito i quartieri interessati - ha commentato Silvia Giardella, presidentessa del comitato Lungomare Canepa - Chiedo se abbiano la coscienza di dormire la notte. Mettere in quartieri, già profondamente compromessi e con mille servitù dannose per la salute, un'ulteriore servitù è una responsabilità enorme. Una cosa ancor più grave è che questa gente che dovrebbe rappresentarci e tutelarci, compie scelte senza nessuna preparazione ingenerando solo gravi preoccupazioni nella popolazione, che non merita di avere ancora ulteriori rischi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba smartphone a mamma con neonato sul bus, poi la prende a pugni

  • Coronavirus, da domenica la Liguria torna in zona gialla

  • A 116 km orari in corso Europa: patente ritirata e maxi multa

  • Il proverbio di Santa Bibiana, che "prevede" il meteo

  • È arrivata la neve: le foto

  • Perdono entrambi i genitori nel giro di un anno: mobilitazione per aiutare due fratelli di Quezzi

Torna su
GenovaToday è in caricamento