Ascensore di Villa Scassi ancora fermo... E arriva Capitan Ventosa

L'inviato di Striscia la Notizia prende di mira lo sfortunato impianto futuristico che, dopo l'inaugurazione del 2016, ha funzionato per pochi mesi

Lo hanno avvistato, vestito di giallo e con la ventosa che gli dà il "nome di battaglia" sul capo, nei dintorni dell'ospedale Villa Scassi di Sampierdarena, e non ci è voluto molto a fare dol collegamento: alla fine l'ascensore di Villa Scassi è finito nel mirino di Striscia la Notizia, al centro di un servizio di Capitan Ventosa.

L'inviato del tg satirico di Canale 5, all'anagrafe Luca Cassol, ha imperversato per Sampierdarena lunedì pomeriggio, con amara soddisfazione dei residenti del quartiere che da anni ormai aspettano che il futuristico impianto inaugurato nel 2016 entri ufficialmente in servizio. L'epopea dell'ascensore, unico nel suo genere per il tracciato in diagonale, dura ormai da 4 anni, uno solo dei quali (sommando i periodi) l'ha visto funzionare, complici fermate improvvise e guasti che a oggi ancora non sono stati ripristinati.

Il problema principale riguarda a oggi il contenzioso nato tra le due aziende che l'hanno realizzato con un investimento di circa 4 milioni: Ilset Srl e Maspero Spa avevano progettato e sviluppato l'opera, ma un accordo su chi debba occuparsi della manutenzione non è ancora stato trovato, con la diretta conseguenza che l'ascensore che collega via Cantore a corso Scassi resta fermo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A febbraio, la direzione Mobilità di Amt aveva annunciato che un nuovo collaudo era stato fissato per il 3 marzo, ma complice anche lo scoppio della pandemia da coronavirus, dell'eventuale controllo e degli esiti si sono perse le tracce. Sempre a febbraio, Tursi aveva chiarito che, attraverso i suoi avvocati, stava procedendo per avviare un’azione legale finalizzata a chiedere il risarcimento dei danni, che dovrebbe però partire una volta accertato il ripristino delle condizioni di sicurezza dell’ascensore e la sua ripartenza. Chissà che l'intervento di Capitan Ventosa non acceleri l'iter.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, possibile "mini lockdown" in tutta Genova: «I contagi crescono ovunque»

  • Bassetti: «In ospedale al primo sintomo influenzale per la paura che è stata trasmessa»

  • Auto pirata travolge gruppo di giovani a Quezzi, 4 feriti gravi tra cui una ragazza incinta

  • Incidente a Quezzi, arrestato il pirata della strada

  • Covid, tutta Genova diventa zona "ad alta attenzione": firmata la nuova ordinanza

  • Covid, il coprifuoco per frenare il contagio: cosa succede nelle zone rosse. Ospedali in affanno

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento