Attualità Sampierdarena / Corso Onofrio Scassi

Sampierdarena, conto alla rovescia per la riapertura dell’ascensore di Villa Scassi

Si attendono le ultime verifiche da parte dell’Ustif per la ripresa del servizio. L’impianto è fermo ormai da due anni

I residenti di Sampierdarena non ci sperano più, ma forse è davvero la volta buona per la riapertura dell’ascensore “diagonale” che collega via Cantore a Villa Scassi.

In questi giorni sono infatti attese le ultime verifiche da parte di Ustif - l’ufficio del Ministero che si occupa degli impianti fissi e speciali - e se dovesse arrivare il via libera dell'ente l’impianto, fermo ormai da due anni, potrebbe ripartire.

Una data precisa dunque non c’è ancora, ma si tratterebbe - pare - di giorni, pur in ritardo rispetto all’ultimo aggiornamento fornito dall’assessore ai Trasporti, Matteo Campora, che a fine gennaio aveva parlato di riapertura per febbraio: «Da dicembre l'ascensore sta andando, è in una fase di pre-esercizio. Ustif ha redatto un verbale in attesa di essere validato dalla sede di Torino. Entro fine gennaio ci aspettiamo che arrivi questo verbale, e non appena arriverà saremo in grado di riavviare questo impianto».

L'epopea dell'ascensore di Villa Scassi

L’ascensore di Villa Scassi era stato inaugurato nel 2016, impianto unico nel suo genere per il tracciato in diagonale, ma il servizio non era di fatto mai entrato a pieno regime. Brevissimi i periodi di apertura rispetto a quelli di stop, complici diversi guasti e la necessità di ripristinarli con pezzi particolari.

Tra le due aziende che hanno realizzato l'opera con un investimento di circa 4 milioni era poi nato un contenzioso, che non aveva però - sottolineano da Maspero Elevatori - impattato sull'avanzamento dei lavori.

A febbraio 2020 la direzione Mobilità di Amt aveva annunciato che un nuovo collaudo era stato fissato per il 3 marzo, ma complice anche lo scoppio della pandemia da coronavirus tutto si era bloccato, anche se Tursi aveva già annunciato l’intenzione di chiedere i danni. A settembre 2020 alcuni cittadini, esasperati, avevano chiesto l’aiuto di Capitan Ventosa, “supereroe” di Striscia la Notizia che all’ascensore aveva dedicato un servizio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sampierdarena, conto alla rovescia per la riapertura dell’ascensore di Villa Scassi

GenovaToday è in caricamento