Rotary club Portofino, inaugurazione nuovo anno rotariano

Il programma e gli obiettivi del neo presidente Mario Fuselli

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di GenovaToday

RECCO – Mario Fuselli, nuovo presidente del Rotary Club Portofino per il 2020-2021, ha tenuto presso la terrazza dell’Hotel Manuelina La Villa di Recco la tradizionale relazione programmatica in cui il nuovo Presidente illustra i programmi e gli obiettivi del Club per il nuovo anno rotariano. Ospite della serata anche il Sindaco di S. Margherita Ligure Paolo Donadoni, che ha sottolineato il lungo rapporto di collaborazione tra istituzioni del territorio e Rotary Club Portofino ed ha raccontato i progetti per il futuro, su cui il Rotary Club Portofino potrà senz’altro collaborare in modo sinergico e proattivo.

“L’anno che sta per cominciare sarà un anno ricco di sfide ma anche di opportunità per realizzare service di impatto per la comunità” – con queste parole ha esordito Mario Fuselli nel suo discorso. “L’emergenza Covid ha creato ed acuito situazioni di profonda difficoltà economica, sociale e psicologica per le famiglie, il Rotary non può rimanere indifferente e deve fornire risposte concrete ai bisogni della comunità”. Il neo presidente ha poi continuato la sua relazione programmatica innanzitutto ringraziando i tanti amici rotariani per la stima e la fiducia accordata, delineando quindi alcuni punti che caratterizzeranno la sua presidenza, sottolineando che vivere il Rotary è “servire al di sopra di ogni interesse personale”. I service del Club, in continuità con chi lo ha preceduto e con chi seguirà, saranno dedicati in particolare al sostegno economico delle persone in stato di bisogno, in particolare di quelle duramente colpite dalla crisi post Covid, ed alla valorizzazione turistica e culturale del territorio. Particolare attenzione, inoltre, sarà dedicata ai giovani, da valorizzare, sostenere, fare emergere, sia coinvolgendoli attivamente nelle iniziative del Club, sia attraverso il sostegno a service dedicati all’orientamento professionale ed al mondo del lavoro. “Il mondo in cui viviamo sta cambiando, non solo per effetto della tragica esperienza del Coronavirus ma anche per le sfide che presenta un mondo sempre più tecnologico e complesso” – ha poi continuato il neo presidente Fuselli. “Il Rotary potrà e dovrà adattarsi, ma quello che non dovrà mai cambiare sono i suoi valori e principi fondamentali, incentrati sull’etica, la professionalità e l’amicizia tra i soci. Solo così saremo in grado di essere ancora più presenti e rispondere con efficacia ai bisogni concreti in un momento così difficile per la nostra società. Il motto dell’anno, “il Rotary crea opportunità”, deve quindi rappresentare un’opportunità anche per crescere assieme come rotariani nel senso più alto dello spirito di amicizia, al fine di realizzare service di impatto per la comunità”.

Mario Fuselli, Socio del Rotary Club Portofino dal 2009, negli anni precedenti aveva ricoperto il ruolo di segretario esecutivo del Club per due mandati ed è stato editorialista del bollettino del Club. Laurea in Economia, è attualmente Risk Manager in una primaria azienda industriale italiana, avendo ricoperto lo stesso ruolo in un Gruppo Assicurativo internazionale con sede nel Regno Unito, ed è stato anche consulente ed esperto di organizzazione aziendale.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento