rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Attualità Santa Margherita Ligure

Parco nazionale di Portofino, anche Santa Margherita ricorre al Tar contro i nuovi confini

Dopo il ricorso al Tar Liguria della Regione, anche il comune di Santa Margherita Ligure ha deciso di rivolgersi alla giustizia amministrativa per chiedere l'annullamento del decreto ministeriale che fissa i nuovi confini del parco nazionale

Il sindaco di Santa Margherita Ligure ha annunciato che la sua amministrazione ha presentato ricorso al Tar Liguria per chiedere l’annullamento del provvedimento del Ministero della Transizione Ecologica che impone una perimetrazione provvisoria del nuovo parco nazionale.

Il sindaco Donadoni ha affermato che Santa Margherita, insieme a Camogli, è stata una delle promotrici della nazionalizzazione del parco di Portofino, iter che si era concluso con l’effettiva istituzione ad opera della legge 205 del 2017. Durante la fase di dialogo tra i Comuni del parco e il Ministero dell’Ambiente non era mai stata discussa però la questione del necessario ampliamento di superficie del nuovo parco.

Questo obbligo di legge è stato comunicato ai territori coinvolti solo in un secondo momento, proprio la necessità di ridisegnare i confini dell'area protetta ne ha rallentato l’iter di costituzione.

L’amministrazione comunale di Santa Margherita Ligure ha dichiarato che da diversi mesi erano ripresi i colloqui con il Ministero, per riuscire a trovare una perimetrazione del parco nazionale che mettesse d’accordo tutti i soggetti interessati. In particolare si lavorava per escludere dai confini le aree urbanizzate ed antropizzate, lasciando al parco invece i terreni boschivi.

Un iter bruscamente interrotto dalla sentenza del Tar Lazio, la n. 7694 del 28 giugno 2021, pronunciata in esito al ricorso dell’associazione "Amici del Monte di Portofino" e che ha ordinato al Governo di delineare i confini provvisori del nuovo parco entro 30 giorni. Il Ministero della Transizione Ecologica, nel rispetto della sentenza, con un decreto notificato alla Regione e ai Comuni ha disposto una perimetrazione provvisoria del parco.

Il provvedimento ha scatenato l'immediata reazione degli enti territoriali che hanno lamentato l'indebita inteferenza del Governo in una questione locale attraverso un provvedimento ritenuto irragionevole e dannoso. Per placare gli attriti e trovare una soluzione il ministro Cingolani, nell'agosto 2021, ha incontrato in prefettura Regione e sindaci per ascoltare le proposte dei territori.

A inizio novembre 2021, pochi giorni dopo il deposito del ricorso al Tar della Regione Liguria, il Minsitero ha nominato un comitato tecnico di gestione provvisorio che ha automaticamente determinato l’entrata in vigore della disciplina di salvaguardia. Questa normativa, in pratica, pone dei vincoli sulla gestione dei territori che rientrano nei nuovi confini del parco fissati dal decreto ministeriale.

Proprio queste misure hanno spinto il Comune di Santa Margherita Ligure e, ancor prima, Regione Liguria a ricorrere al Tar per ottenere l’annullamento del decreto del ministero.

Il sindaco di Santa Margherita Donandoni ha affermato:

“L’entrata in vigore della disciplina di salvaguardia comporta un disagio (forse potremmo dire, addirittura, un danno) per la gestione territoriale, perché l’area ricompresa all’interno del parco nella proposta ministeriale è estesa in misura eccessiva (includendo zone intensamente urbanizzate), il che comporta conseguenze che limitano la cittadinanza, bloccano procedimenti in corso ed aggravano il lavoro dei tecnici e degli uffici.”

Il primo cittadino ha poi aggiunto:

“Proprio per il concreto timore di questi disagi/danni il Comune di S. Margherita Ligure ha impugnato il provvedimento ministeriale di perimetrazione e zonizzazione provvisoria del Parco di Portofino presso il TAR del Lazio. Ma restiamo disponibili, come sempre siamo stati, per addivenire ad una soluzione definitiva concordata, dato che un parco nazionale può nascere solo sulla base di una ampia condivisione del territorio e non per astratta imposizione (qualcuno dice: “calato dall’alto”)."

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco nazionale di Portofino, anche Santa Margherita ricorre al Tar contro i nuovi confini

GenovaToday è in caricamento