menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al Reparto Mobile di Bolzaneto il "murale della memoria" dei giovani artisti del Klee

Inaugurato nel giardino della biblioteca “Palatucci”, unica biblioteca pubblica gestita dalla Polizia di Stato, ha per protagonisti i Martiri di Cremeno, Pertini, Guido Rossa

È stato inaugurato martedì mattina al Reparto Mobile della Polizia di Stato di Bolzaneto, in via Sardorella 57, il murale realizzato all’interno della caserma dagli studenti del Liceo Artistico “Klee Barabino”.

Il murale è stato realizzato con la tecnica dello “spolvero” nell’ambito di un inedito progetto di alternanza scuola - lavoro che ha visto uno scambio culturale tra l’istituto genovese e il Reparto Mobile: da una parte la caserma, che ha ospitato gli studenti per un percorso di educazione alla legalità, dall’altra gli studenti, insieme con i docenti e i dipendenti che hanno seguito il progetto, che hanno lavorato sul tema della “memoria” in chiave ligure, raffigurando personaggi significativi per la storia della città.

Tra i protagonisti dell’opera ci sono quindi i Martiri di Cremeno, caduti in uno dei primi episodi di Resistenza militare italiana nelle ore seguenti l’Armistizio, e ancora Giovanni Palatucci, ultimo questore di Fiume, morto a Dachau, che a Genova aveva prestato servizio, e poi Guido Rossa, il sindacalista ucciso a Genova dalle Brigate Rosse, e Sandro Pertini, presidente della Repubblica e partigiano, nato in Liguria.

Il murale è stato dipinto nel rinnovato e ristrutturato giardino della biblioteca “Palatucci”, unica biblioteca pubblica gestita dalla Polizia di Stato, inserita nella Polo Bibliotecario di Genova Metropolitana, che ospita quasi 7.000 volumi catalogati. All'inaugurazione erano presenti il questore di Genova, Vincenzo Ciarambino, il dirigente dell'Ufficio Scolastico Regionale, Loris Perotti, il presidente dell'Aner, Gilberto Salmoni, il rabbino capo Giuseppe Momigliano, l’assessore alla Sicurezza del Comune di Genova, Stefano Garassino, il dottor Paolo Sinisi per la Città Metropolitana e l’assessora alla Cultura del Comune di Busalla, Laura Repetto.

Nel corso della cerimonia, gli studenti insieme con i professori hanno anche donato alla caserma un dipinto, opera di un loro studente, che ricorda il Vice Sovrintendente Diego Turra, deceduto nell’Agosto 2016, durante i servizi per l’emergenza migranti a Ventimiglia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento