rotate-mobile
Martedì, 28 Marzo 2023
Attualità

Istat, Genova città vulnerabile: la più "vecchia" d'Italia ed a rischio frane

Il Focus dell'Istat: "Genova è la città che si presenta più vulnerabile rispetto alle altre, incidendo il rischio frane nel 25% della superficie. Tra le città metropolitane, con 269 anziani ogni 100 giovani detiene il primato di città più vecchia”

La più vulnerabile rispetto alle altre città per rischio frane e anzianità. È il ritratto di Genova che emerge dai dati del Focus dell'Istat sui profili delle città metropolitane. L’Istituto nazionale di statistica, basandosi su una serie di indicatori chiave, ha condiviso un report sulle principali caratteristiche socio-demografiche, economiche e geografiche del territorio italiano.

A Genova è presente il rischio frane nel 25% della superficie e con 269 anziani ogni 100 giovani la Superba detiene il primato di “città più vecchia” d'Italia. Inoltre, tra i centri capoluogo più grandi in termini di estensione territoriale dopo Roma e Venezia, si colloca al secondo posto, dopo Napoli (1.080 decessi ogni 100mila abitanti), per il livello di mortalità: 1.009 decessi ogni 100mila abitanti; segue Torino (1.002 decessi ogni 100mila abitanti).

Per quanto riguarda la superficie a rischio frane e idrogeolico connesso alla natura del territorio e alle attività umane che modificando l’aspetto originario ne intaccano la stabilità naturale, nel Focus dell'Istat si legge che: "Nel complesso delle città metropolitane l’incidenza più elevata della superficie delle aree a rischio frane rispetto alla superficie totale è pari al 6,8%, valore inferiore alla media nazionale di quasi due punti percentuali. Le città metropolitane con l’incidenza più elevata della superficie a rischio frane sono Genova (il 25%) e Firenze (21% sul totale) e tra i capoluoghi primeggia il comune di Genova (31,2%)".

Infine, il calo demografico riguarda quasi tutte le città metropolitane ma con intensità diverse. Il rapporto tra anziani e bambini è pari a 1,88, di conseguenza la popolazione anziana italiana è quasi il doppio di quella giovanile. Una riduzione delle nascite meno importante emerge in alcune città metropolitane del Nord e del Centro, più bassa a Roma con -0,1% ma più sostenuta a Genova con -4,3%.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Istat, Genova città vulnerabile: la più "vecchia" d'Italia ed a rischio frane

GenovaToday è in caricamento