Domenica, 21 Luglio 2024
Attualità

Genova Capitale del Libro: 175 presentazioni, 22 mostre, ospiti premi Nobel e Pulitzer

Il programma delle iniziative da settembre 2023 ad aprile 2024 prevede 22 mostre, 9 festival, 12 spettacoli e reading, ben 175 presentazioni e aperture straordinarie delle biblioteche

È stato presentato giovedì mattina il programma di "Genova Città del Libro 2023" che si snoda in diversi appuntamenti tra 22 mostre, 9 festival, 12 spettacoli e 175 presentazioni e aperture speciali delle biblioteche cittadine. Tra gli ospiti più illustri attesi nel capoluogo ligure, il Premio Nobel Orhan Pamuk, la scrittrice messicana Guadalupe Nettel e ancora altri scrittori vincitori di Premi Pulitzer come Jhumpa Lahiri.  

Il capoluogo ligure si appresta a essere protagonista - da settembre 2023 ad aprile 2024 - di una serie di iniziative – letture pubbliche che coinvolgeranno l’intera città e il mondo della cultura genovese. Tra gli obiettivi, la promozione la cultura del libro, il potenziamento del sistema bibliotecario urbano e dell'accessibilità del patrimonio librario, la diffusione della conoscenza del patrimonio culturale genovese attraverso i libri.   

A pagine spiegate! è il tema progettuale che ha portato la giuria del Ministero della Cultura a scegliere Genova come Capitale Italiana del libro 2023, raccogliendo la staffetta da Ivrea: un titolo che deriva dal linguaggio marinaro e dalla tradizione marittima, spina dorsale dell’identità della città. Il dialogo avviato con diverse case editrici – tra cui Einaudi, Il Saggiatore, Mondadori, Guanda – produrrà un ampliamento e un arricchimento del programma con ulteriori iniziative di qualità e dal respiro internazionale. Alcune di queste mireranno alla valorizzazione del ricco e variegato mondo dell’editoria locale, da sempre un prezioso indicatore della vitalità culturale della città.  

"Abbiamo lavorato per presentare un programma di grande livello per i genovesi e per i turisti - ha commentato il sindaco di Genova Marco Bucci - e tra gli obiettivi che perseguiremo ci sarà quello dell’accessibilità, per consentire a tutti di scoprire il nostro patrimonio librario".

"​​​Nel 2024 - ha ricordato il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti - proseguiremo il nostro cammino di promozione turistico-culturale partecipando all'evento più significativo dell'editoria italiana, il Salone Internazionale del Libro, per celebrare gli autori che hanno raccontato e vissuto la nostra regione. Uno su tutti Italo Calvino, del quale festeggeremo il centenario con una mostra a Palazzo Ducale, dopo la tappa alle Scuderie del Quirinale. E ancora Montale, Sanguineti, Sbarbaro e Andersen, fino ad arrivare all'editoria dei giorni nostri".

Ambasciatrice d’eccezione dell’iniziativa è Jhumpa Lahiri, vincitrice del Premio Pulitzer per la narrativa con "L’interprete dei malanni" nel 2000. Nata a Londra da genitori bengalesi e cresciuta negli Stati Uniti, ha insegnato a Princeton ed è attualmente direttrice del programma di scrittura creativa al Barnard College della Columbia University. Dal 2015, Lahiri ha scelto di adottare la lingua italiana per la realizzazione delle sue opere. "Ciò che più mi ha colpita di Genova Capitale del Libro - ha detto - è proprio la sostanza, la sua attivazione dal basso, oltre qualsiasi apparenza. Sono certa marcherà un passo fondamentale nella cultura legata al libro grazie a questo suo essere motore di aggregazione di generazioni diverse, di fasce a volte distanti della comunità e di realtà differenti".

"Genova è una città ricca di stimoli - ha detto il presidente di Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura,Beppe Costa - ed è grazie a questo elemento distintivo che siamo stati in grado di coinvolgere decine di soggetti, da sempre attivi sul territorio con competenza e passione".

Le mostre

Calvino Cantafavole – Palazzo Ducale e Casa Luzzati dal 15 ottobre 2023 al 7 aprile 2024 

Organizzata nell’ambito delle celebrazioni per il centenario della nascita di Italo Calvino, la mostra vuole svelare l’universo di Calvino in riferimento alla fiaba, e si allarga alla ricostruzione di una carta geografica della visualità dello scrittore indagando le sue opere, cospicue per numero, dedicate a pittori, illustratori, iconografi.  Organizzata da Palazzo Ducale e dalla casa editrice Electa, con il supporto di Regione Liguria e Comune di Genova, in collaborazione con le Scuderie del Quirinale di Roma e Casa Luzzati Genova, l’esposizione è curata da Eloisa Morra e Luca Scarlini. Seguendo fedelmente gli scritti dell’autore, attraverserà le visioni della sua terra, così come furono presentate dai pittori suoi conterranei e da artisti quali, tra tanti altri, Carlo Levi, Francesco Menzio e Eduardo Paulucci.  Il percorso scenografico ideato da Emanuele Conte e Paolo Bonfiglio è realizzato da Fondazione Luzzati Teatro della Tosse. Direttore dell’allestimento scenico è Andrea Morini.

Library at Night da ottobre 2023 ad aprile 2024

Per la prima volta in Italia e dopo il grande successo di pubblico riscosso in Canada, Francia, Russia, Brasile e Germania, Genova ospiterà la mostra The Library at Night. Ispirata all’omonimo libro di Alberto Manguel e curata dal regista Robert Lepage, l’installazione immersiva in realtà aumentata porterà i visitatori alla scoperta delle più grandi librerie al mondo, esistenti e mai esistite. Quello di The Library at night è un invito a perdersi in una foresta ed esplorare strutture architettoniche, frugare tra gli scaffali e tra i corridoi di dieci celebri biblioteche, inclusa quella per antonomasia, la leggendaria biblioteca perduta di Alessandria.  

La Raccolta Gutenberghiana Francesco Pirella   

dal 30 ottobre 2023  

A due passi dalla Biblioteca Berio, in via del Seminario, riaprirà al pubblico un suggestivo spazio espositivo dedicato ad insolite matrici, migliaia di caratteri in piombo, bronzo e legno, rari torchi, macchine da stampa a mano e a pedale, innumerevoli documenti che guideranno il pubblico alla scoperta delle invenzioni di Gutenberg.    

Liber. Pagine rubate e ritrovate – Genova, Palazzo Ducale, Munizioniere - dal 9 febbraio al 17 marzo 2024

La mostra, su proposta del Nucleo tutela patrimonio culturale di Genova, espone una selezione di pregevoli e curiosi beni librari illecitamente sottratti a chiese, biblioteche, archivi, librerie antiquarie, collezionisti privati su tutto il territorio nazionale e recuperati dal Nucleo tutela patrimonio culturale dell'Arma dei carabinieri. Si tratta di un’occasione speciale che consente la valorizzazione e la fruizione di beni librari di grande valore salvati grazie al costante impegno del Nucleo, istituito nel 1969 e che, in mezzo secolo di vita, ha restituito al pubblico o ai legittimi proprietari più di tre milioni di beni culturali, nonché sequestrate circa 1.368.267 opere false.

L’esposizione è a cura di Francesca Imperiale e Cristina Dal Molin - soprintendente e funzionario archivista della Soprintendenza archivistica e bibliografica della Liguria – in collaborazione con il Nucleo TPC di Genova e il supporto di Regione Liguria e Comune di Genova.

Esposizione straordinaria del “Libro d’Ore Durazzo” e gli eventi del sistema bibliotecario urbano per i Rolli Days - Sfogliare la storia  

Dal 13 al 15 ottobre - Biblioteca Berio e biblioteche del sistema bibliotecario urbano 

In occasione dei Rolli Days, il sistema bibliotecario urbano ospiterà tre giorni di eventi, incontri e laboratori per raccontare la storia dei Palazzi di Genova attraverso le testimonianze di famiglie che vi hanno abitato e i viaggiatori ospitati, così come raccontati nei libri. La Biblioteca Berio, inoltre, ospiterà in Sala Chierici l’esposizione straordinaria del “Libro d'Ore Durazzo”, il codice miniato più̀ prezioso custodito dalla biblioteca, risalente al XV secolo ed esposto pochissime volte in pubblico per la preziosità̀ e fragilità̀ dei materiali di cui è costituito. In occasione dell’evento, la biblioteca sarà accessibile anche in un’apertura straordinaria nella giornata di domenica.

Le presentazioni e le conferenze

Incontro con il Premio Nobel Orhan Pamuk  

16 novembre 2023 - Palazzo Ducale 

In collaborazione con la casa editrice Einaudi, il giornalista e scrittore Marco Ansaldo organizza un incontro per approfondire l’opera dello scrittore turco, Premio Nobel per la letteratura nel 2006, che parlerà del suo nuovo romanzo: Ricordi di montagne lontane. Pamuk è tra i maggiori protagonisti della letteratura mondiale contemporanea, ha ambientato molti dei suoi libri nella città natale, luogo di conflitti e di sincretismi culturali.

Della sua ampia produzione si segnalano Benim Adım Kırmızı (1998; trad. it. Il mio nome è rosso, 2001), giallo che descrive il mondo dei miniaturisti del XVI sec., il romanzo Kar (2002; trad. it. Neve, 2004) e l'intenso autoritratto İstanbul. Hatıralar ve Şehir (2003; trad. it. Istanbul, 2006). 

Visioni. Leggere tra le righe – Palazzo Ducale, dal 30 novembre al 2 dicembre 2023 

In collaborazione con USR Ufficio Scolastico Regionale per la Liguria, Università di Genova e Rivista Andersen, Palazzo Ducale presenterà due giorni di incontri, laboratori, spettacoli dedicati al mondo dell’educazione, sul fil rouge del libro e della lettura. I partecipanti potranno dialogare e interfacciarsi con scrittori, artisti, illustratori, pedagogisti e operatori museali. L’iniziativa, articolata in oltre venti appuntamenti, è rivolta ad esperti del settore, docenti, atelieristi e famiglie con bambini.  

La pagina e il palcoscenico: quando il libro incontra il teatro - gennaio-marzo 2024

Palazzo Ducale, Palazzo Tursi, Biblioteca Berio e Museo dell’Attore

Il Teatro Nazionale partecipa a Genova Capitale Italiana del Libro con un ciclo di appuntamenti:

  • La notte degli scrittori - Palazzo Ducale, 23 febbraio 2024 
    In collaborazione con il Teatro Nazionale di Genova e la casa editrice Einaudi, Palazzo Ducale presenta una notte bianca letteraria illuminata dalla forza delle parole e i loro giochi, suoni e interazioni. Si tratta di un evento che coniuga letteratura e teatro. Gli autori si metteranno in gioco davanti al pubblico tra ironiche interviste e reading per parlare dei propri libri del cuore, così come delle loro ultime opere, svelando le emozioni e i retroscena del proprio lavoro. 
  • Dalla Liguria al Mondo - Omaggio a Italo Calvino nel centenario della nascita.
    Lettura integrale di uno dei grandi testi scritti da Calvino: una “maratona letteraria”, una festa dal pomeriggio a notte inoltrata, dedicata ad esempio a “Le città invisibili”. La regia della maratona sarà della grande attrice Elisabetta Pozzi, con i giovani allievi e le giovani allieve della scuola del Teatro Nazionale.
  • I (sei) continenti del Libro
    In collaborazione con il Festival “Libri Come” di Roma. Consulenza letteraria di Michele De Mieri, Rosa Polacco, Marino Sinibaldi. Una serie di incontri dedicati all’”esplorazione” dei sei continenti (Europa, America, Asia, Africa, Australia più il “continente” del Mare). Per ogni continente i tre curatori proporranno una selezione di testi, di autori e autrici molto noti o di interessanti esordienti, la cui lettura sarà affidata a un attore o una attrice di chiara fama.                
  • Come scrive il poeta - Genova, le sue voci e la poesia
    In collaborazione con “Parole spalancate-festival di Poesia”. Dai classici alle ultime tendenze: gli spazi scenici del TNG diventano la casa della poesia con attori e attrici genovesi in un reading di poeti e poetesse contemporanei. E spazi aperti alle nuove tendenze della scrittura poetica. 
  • Quando il bambino era bambino - Libri per ragazzi e ragazze
    In collaborazione con il “Premio Andersen”, a cura dell’ufficio Teatro Ragazzi del TNG, diretto da Elena Dragonetti. Una serie di incontri alla scoperta della letteratura per l’infanzia e la gioventù, nella teatralizzazione di fiabe e racconti

I festival e le fiere

Book Pride, fiera nazionale dell’editoria indipendente, quinta edizione

Palazzo Ducale dal 6 all’8 ottobre 

Dal 6 all’8 ottobre torna Book Pride, la fiera nazionale dell’editoria indipendente italiana, che rientra nel programma di Genova Capitale italiana del Libro 2023.

A Palazzo Ducale si troveranno 100 marchi editoriali per 500 metri quadrati di libri con un programma di 180 incontri, che si terranno sia nella sede dell’evento sia in altri luoghi della città.

Il tema scelto per l’edizione 2023 “Nessun luogo è lontano” è stato declinato in una maniera speciale pensata apposta per la città. Qui tre paesaggi - montagna, città e mare - dialogano tra loro senza soluzione di continuità, confondendo i propri margini e sconfinando costantemente l’uno nell’altro quasi a dimostrare la vicinanza con tutto ciò che ci circonda. Per questo saranno attraversati usando tre sentieri diversi e complementari che corrispondono alla conformazione della città: Cime, Incroci e Boe.

Due gli appuntamenti in programma nell’attesa di Book Pride. Mercoledì 20 settembre (ore 19, Giardini Luzzati) la filosofa francese Manon Garcia dialogherà con Luisa Stasi, sociologa, su Sottomessa non si nasce, lo si diventa (Nottetempo, 2023) dedicato a uno degli aspetti più significativi della vita quotidiana delle donne nelle società patriarcali, la sottomissione.

Lunedì 25 settembre (ora 18, Palazzo Ducale) sarà la volta di Costica Bradatan, filosofo romeno-americano, professore di Studi umanistici alla Texas Tech University e professore onorario di filosofia all'Università del Queensland in Australia, che parlerà del suo ultimo lavoro Elogio del fallimento. Quattro lezioni di umiltà (il Saggiatore, 2023), un libro che non mira a insegnare come «fallire meglio», ma piuttosto a pensare che il fallimento fa parte della natura umana. Con lui il filosofo Simone Regazzoni. Dal 12 settembre il programma di Book Pride sarà online sul sito www.bookpride.net

Festival della Scienza, XXI edizione, 26 ottobre – 5 novembre

Anche il Festival della Scienza, evento leader di diffusione della cultura scientifica, partecipa all’iniziativa Genova Capitale di Libro con un progetto ad-hoc sviluppato in collaborazione con i principali editori nazionali. Nell’ambito dell’ampia programmazione della ventunesima edizione del Festival, ispirata alla parola chiave “Impronte” composta di conferenze, mostre, laboratori, spettacoli, ed eventi speciali, uno spazio particolarmente ampio verrà dedicato ad incontri ravvicinati e informali con gli autori dei più recenti libri dedicati alla comunicazione della scienza.

La Storia in Piazza, XIII edizione: “Libro e libertà”  

dal 14 al 17 marzo 2024  

A cura di Luciano Canfora con Franco Cardini e Anna Foa, torna a Genova uno dei festival di riferimento nazionale sulla tematica storica non riservata agli specialisti, che conta più di 25mila visitatori l’anno. Per il 2024, sono previsti quattro giorni densi di proposte gratuite: oltre 100 conferenze, interviste, spettacoli, concerti, laboratori e attività per le scuole e mostre intorno al tema della nuova edizione: Libro e libertà. In merito alla scelta del tema, il curatore Luciano Canfora afferma: «La storia dei libri è, in larga parte, la storia della loro distruzione. Non già quella, pur in parte rimediabile, dovuta agli imprevisti accidentali, ma quella che gli uomini, consapevolmente e sterilmente, compiono per cancellare un pensiero o addirittura il pensiero. Sterilmente: giacché anche i libri condannati vivono ‘occultamente circolanti’ come scrisse lo storico latino Cornelio Tacito. La storia della censura è dunque una storia di delitti e di fallimenti. Ma c'è anche un'altra storia, neanche essa innocente. È il tentativo di imporre un unico libro come detentore della verità: un libro che talora esplicitamente condanna tutti gli altri. L'intreccio tra libertà e libro è dunque arduo e passibile di costanti derive allarmanti. Non basta, per rasserenarsi, evocare la esteriore identità verbale onde liber, in latino, significa sia libro sia libero».  

I libri della Fondazione Carige

I partecipanti alle iniziative organizzate da Palazzo Ducale avranno l’opportunità di ricevere in omaggio i volumi del patrimonio di Fondazione Carige dedicati a Genova e alla Liguria. Grazie alla donazione di Fondazione Carige e all’accordo con Palazzo Ducale, più di 7.500 preziose pubblicazioni saranno a disposizione del pubblico e dei cittadini che potranno così approfondire

la storia della propria città e della propria regione. Si tratta della collana in cinque volumi Storia di Liguria, curata da Gabriella Airaldi, di Le Strade di Liguria, curato da Tiziano Mannoni, Breve Storia della Resistenza Italiana (AA.VV) e del volume Il Duca della Finanza – I Galliera di Genova: mecenatismo e solidarietà, di Gabriella Airaldi e di Franco Manzitti.

I progetti speciali delle biblioteche

La mia biblioteca è senza confini  

da settembre 2023 a settembre 2024 - Biblioteca Internazionale per Ragazzi De Amicis 

La Biblioteca Internazionale per ragazzi E. De Amicis, insieme al sistema bibliotecario urbano e alle associazioni attive sul territorio nell’ambito della disabilità, promuove un progetto per migliorare la qualità di vita di bambini e ragazzi con difficoltà di apprendimento. Una nuova esperienza di lettura che potrà essere proficuamente esportata in famiglia come a scuola, in modo da accompagnare i giovani fruitori in un percorso virtuoso casa-biblioteca-scuola-casa integrato nelle connessioni fisiche e spaziali così come le connessioni legate all’apprendimento e alla conoscenza. Il progetto punta all’implementazione di strumenti tecnologici e prodotti digitali innovativi sul portale delle biblioteche del sistema bibliotecario urbano, la creazione di un’apposita app dedicata a bambini e ragazzi con difficoltà di lettura e con bisogni educativi speciali, nonché l’acquisizione di prodotti editoriali specifici per la lettura agevolata. Parallelamente, verranno creati percorsi di avvicinamento e di utilizzo della biblioteca come luogo di fruizione stimolante della lettura, attraverso attività specifiche, format e contenuti.   

 Berionotte  

dal 18 settembre - Biblioteca Berio 

Vivere i libri e i luoghi dei libri, anche di sera: la Sala Lignea della Biblioteca Berio, in occasione di Genova Capitale Italiana del Libro, sarà aperta nella straordinaria fascia oraria dalle 19 alle 23 per studiare, leggere e sfogliare anche in orario serale.   

200 anni di Berio  

da ottobre 2023 ad aprile 2024 - Biblioteca Berio 

In occasione del suo bicentenario, la Biblioteca Berio promuove un ricco programma di eventi culturali e ludico-ricreativi che permetteranno ai visitatori di riscoprire la biblioteca come luogo di aggregazione, condivisione e partecipazione.   

L’elenco delle iniziative:   

-  Rubrica Facebook “Di Berio in Berio”: la storia della biblioteca raccontata attraverso il linguaggio dei social                       
- “BerioTube”: un percorso innovativo di visite guidate, una metropolitana virtuale che si snoda attraverso la biblioteca in una serie di linee ramificate e stazioni in cui scoprire contenuti audio, video e testuali sul patrimonio bibliografico antico e moderno della Berio, fruibili da QR code    

-  Benvenuto alla Berio: personaggi genovesi del mondo dello spettacolo e della canzone, attenderanno i visitatori al mega-schermo all’ingresso della biblioteca  

-  Giochi in biblioteca: giochi da tavolo e di società̀ saranno messi a disposizione degli utenti per condividere momenti di gioco educativo  

-  Pubblicazione in formato ebook e cartaceo della Storia della Berio di Luigi Marchini, storico bibliotecario della Berio, redatta negli anni Sessanta e rimasta finora inedita: una miniera di notizie e informazioni sulla biblioteca, a disposizione di cittadini, appassionati, studiosi e ricercatori.   

La biblioteca vivente  

da novembre - sistema bibliotecario urbano 

Il sistema bibliotecario urbano del Comune di Genova, in collaborazione con ABCittà, presenta la prima biblioteca vivente della Liguria. La biblioteca vivente (ALL - ABCittà Living Library), sviluppata a partire dall’esperienza danese di Human Library, vuole essere un processo di formazione e di cambiamento attraverso la definizione dei pregiudizi come oggetto culturale. Basata sull’approccio interculturale e sulla metodologia della progettazione partecipata, la biblioteca vivente punta a smontare i pregiudizi a favore di una maggiore coesione sociale, trasformando le persone in veri e propri libri umani, che espongono e condividono episodi della propria storia con i lettori, ovvero con gli ascoltatori. Il sistema bibliotecario urbano presenta tre percorsi, ognuno mirato su un pregiudizio diverso, dipanati in un totale di sei eventi.      

Arcipelago della creatività  

da dicembre 2023 - Biblioteca Internazionale per Ragazzi E. De Amicis 

La Biblioteca De Amicis si rinnova per essere più inclusiva, accessibile e coinvolgente: il progetto di rifunzionalizzazione di alcune sezioni, interamente finanziato da Fondazione Compagnia di San Paolo, prevede la realizzazione di un nuovo spazio multiforme e polifunzionale, mirato a stimolare la creatività e la comunicazione di bambini e ragazzi aggiornando connettività, comfort, tecnologie a disposizione della biblioteca.  

Uno spazio innovativo dove l’antico si unisce al nuovo, il manuale al digitale, il fisico al virtuale. Un polo formativo e di sperimentazione in grado di stimolare la creatività di bambini e ragazzi in un’ottica di costruzione di una comunità culturale inclusiva. Questo spazio, costituito da diverse “isole creative”, diventa un luogo per l'elaborazione e l’offerta di laboratori e percorsi trasversali, per la ricerca e la sperimentazione nel campo della lettura, dei nuovi linguaggi - gaming, coding, robotica - e per la progettazione di nuove proposte educativo/formative della biblioteca.  

Gli elementi di originalità e innovatività del progetto si sviluppano su due direttrici principali: l’innovazione tecnologica e il cambiamento di approccio e di utilizzo dello spazio della biblioteca. Il progetto viene inoltre supportato da azioni volte a migliorare e monitorare la comunicazione e le attività di promozione della biblioteca e del progetto nello specifico.  

I feel good in biblioteca  

da dicembre  - sistema bibliotecario urbano 

Finanziato dal Ministero delle Politiche Giovanili, il progetto punta a una maggiore apertura delle biblioteche rivolgendosi a un ampio e variegato pubblico, includendo le fasce più deboli – in particolare, i ragazzi con disabilità tra i 14 e i 19 anni. Grazie a nuove sinergie con le associazioni per i giovani attive sul territorio, attività mirate e occasioni di socialità, le biblioteche Cervetto di Rivarolo, Benzi di Voltri e De Amicis al Porto Antico si costituiranno come spazi sicuri e stimolanti, dove i giovani potranno confrontarsi e accrescere le proprie competenze.  

Gli eventi in città

BookWeek. Centro Storico a libro aperto 

Percorsi culturali nella città vecchia avranno come protagoniste le diverse realtà legate alla diffusione del libro – a partire dalla vasta variegata presenza di librerie e non solo – anche attraverso forme innovative di promozione alla lettura. Ogni percorso – dal noir ambientato nei centri storici alla letteratura per giovani e giovanissimi, dalle nuove forme narrative al thriller – ha l’obiettivo di valorizzare il centro storico e il suo patrimonio culturale, coinvolgendo anche le biblioteche presenti nel tessuto urbano, in particolare quelle create da associazioni che operano sul territorio. Il progetto è a cura dell’associazione “Vivere il Centro storico di Genova”.  

Il programma del MEI

Il MEI, Museo Nazionale dell’Emigrazione Italiana, partecipa al programma di Genova Capitale con un ricco calendario di iniziative, da un ciclo di incontri all’interno delle biblioteche civiche intitolato “Il Museo nazionale dell’emigrazione italiana arriva in biblioteca. Italiani nel mondo: raccontiamo le loro storie” (si comincia il 21 settembre per proseguire fino al 23 novembre) a una rassegna con approfondimenti culturali, presentazioni di film, libri e ricerche sul tema della migrazione (“I mercoledì del MEI/CISEI”). Da segnalare l’8 novembre l’incontro con Eraldo Affinati. Il programma completo sul sito www.museomei.it

Leggere e scrivere in genovese. Editoria e letteratura d'espressione ligure

Non mancherà una giornata dedicata alla letteratura in lingua locale, dal titolo "Leggere e scrivere in genovese. Editoria e letteratura d'espressione ligure". A Palazzo Ducale interverranno accademici, editori e autori a delineare le diverse stagioni e le diverse forme della letteratura in genovese, con particolare attenzione alla produzione editoriale recente. Oltre alla presentazione di una nuova collana di letteratura d'espressione ligure, saranno approfonditi temi legati al teatro, alla favolistica, all'informazione e alla poesia.

L’elenco completo delle iniziative è sul sito www.visitgenoa.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Genova Capitale del Libro: 175 presentazioni, 22 mostre, ospiti premi Nobel e Pulitzer
GenovaToday è in caricamento