Attualità

The Professor, fumetto genovese, approda sulla rivista "Lanciostory"

Avventura nazionale per un fumetto nato in Liguria, dalla mente e dalla fantasia del genovese Andrea Corbetta: la nuova storia di The Professor sarà in edicola sulle pagine della nota rivista di fumetti nata negli anni '70

Da sabato 23 aprile 2022, per quattro uscite, la storia a colori di The Professor “Nistarim” sarà in edicola sulle pagine di "Lanciostory", nota rivista settimanale di fumetti nata nel 1975. Una nuova avventura nazionale, dunque, per un fumetto nato in Liguria, dalla mente e dalla fantasia del genovese Andrea Corbetta.

La storia di The Professor, da Genova all'Italia

La scommessa editoriale di The Professor è partita da Genova nel 2016, trovando subito l’apprezzamento della “Peter Cushing Appreciation Society UK”. Una miniserie di sei albi a cadenza bimestrale uscita tra l’ottobre 2016 e il novembre 2017, in formato bonellide, distribuita a livello nazionale per conto di Erredi Grafiche Editoriali.

La seconda vita di The Professor, cominciata con “Nistarim”, vede radicali cambiamenti rispetto alla serie da edicola, partendo dal formato 30x21 cm. e schema di tavola con gabbia alla francese fino al reboot parziale del personaggio. Nistarim a cui seguirà una seconda avventura che verrà distribuita a fine 2022, è prodotto da Garage11 grazie al sostegno diretto dei lettori.

A febbraio 2022 è andata in stampa la versione colore di Nistarim in edizione cartonata che verrà riproposta sulle pagine della famosa testata Lanciostory edita da Aurea Editoriale.

Soggetto, sceneggiatura ed editing sono a cura di Roberto Leoni, i disegni sono di Riccardo Innocenti, la colorazione tavole di Sara Colella, il lettering di Andrea Cuneo. The Professor è ideato da Andrea Corbetta.

La trama di “Nistarim”

Il trafugamento del Tanakh Nero da parte di un'antica setta satanica dal luogo dove era segretamente nascosto, rompe un equilibrio secolare e dà inizio a uno scontro implacabile nella Londra vittoriana. Il professor Benjamin Lowe, docente dell'University College London e conoscitore dell'occulto, insieme a due illustri compagni, cercherà di impedire che angeli caduti, demoni e la loro corrotta stirpe sulla Terra, portino le tenebre tra l'umanità. Ma potrebbe essere troppo tardi.

Chi è The Professor

Il personaggio di Corbetta, Benjamin Lowe, nasce a Praga il 26 maggio 1841 da genitori ebrei sefarditi, di cui rimane orfano in tenera età. Moshe Karo (1815-1880), rabbino della sinagoga di Bevis Marks, lo porta a Londra e lo affida a una coppia di coniugi londinesi, Mr. and Mrs. Fisher, che lo adottano e lo crescono come figlio loro. Oltre all’educazione e alla scolarizzazione britannica, Lowe viene educato e avviato da rabbi Karo alla conoscenza della religione ebraica, della Cabala, nonché delle varie religioni e dei vari insegnamenti esoterici. Conosce il chassidismo, ma si avvicina all’haskalah, l’illuminismo ebraico. A 22 anni, consegue l’MD degree e va in Cina come medico del governo. Raggiunge il maggiore Gordon a Songjiang, di stanza lì per domare la ribellione dei Taiping e negli avvenimenti della presa di Suzhou (1864) Lowe resta ferito gravemente alla mano sinistra. Questa gli viene amputata e sostituita da una protesi di legno che porterà per alcuni anni, finché non gli verrà sostituita con una protesi “meccanica” fornitagli da rabbi Karo.

Rientrato a Londra e congedatosi con onore dall’esercito, Lowe consegue l’MA in filosofia e teologia al Manchester New College affiliato dell’UCL seguendo i corsi di Martineau e qualche anno dopo aggiunge il cognome famigliare Lowe a quello adottivo Fisher.

Benjamin è solito portare con sé un bastone da passeggio animato che usa con buona scherma e, all’occorrenza, se la cava con la boxe e il tiro con la pistola. È un gran consumatore di caffè nero e forte e, moderatamente, di assenzio. Non ha un legame sentimentale fisso e condivide la sua casa, vicina all’Ucl, con Furio, un mastiff regalatogli cucciolo da un nobile napoletano. Ha una governante, ottima cuoca, che si prende cura di lui e delle sue cose, ma che abita in una casa poco distante: la signora Paterson, vedova di un sergente maggiore dell’esercito britannico, morto d’infarto.

Ambientazione

La seconda metà dell’Ottocento e l’Inghilterra vittoriana avvolta dai fumi delle sue contraddizioni sono l’epoca e l’ambiente in cui si muove il professor Love. Sotto la patina di un periodo rigoglioso, all’avanguardia nell’industria, nella finanza e nella fotografia, si celano le scomode verità di un mondo sordido in cui dilagano sfruttamento, povertà, prostituzione e malavita. In questo contesto socio-culturale prendono vita le avventure di “The Professor”, che si districa tra corruzione e perbenismo, sentimento e ragione, magia, misticismo e scienza in un'atmosfera gotica inquietante.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

The Professor, fumetto genovese, approda sulla rivista "Lanciostory"
GenovaToday è in caricamento