Martedì, 21 Settembre 2021
Attualità

Premio T Young Claudio De Albertis II edizione: c’è anche un progettista di Genova in mostra in triennale

Tomaso Boano è entrato nella rosa dei finalisti della seconda edizionedel Premio T Young ideato e promosso dal Comitato Claudio De Albertis all’internodel Premio italiano di Architettura di Triennale di Milano e MAXXIIl suo progetto, tra i sette migliori lavori scelti dalla Giuria internazionale del Premio, sarà espostoalla Triennale di Milano dal 24 giugno al 22 agosto

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di GenovaToday

C’è anche un giovane architetto di Genova in mostra alla Triennale di Milano nell’esposizione che chiude la seconda edizione del Premio T Young Claudio De Albertis, ideato e promosso dal Comitato Premio Claudio De Albertis all’interno del Premio italiano di Architettura, concorso frutto della collaborazione tra la Triennale di Milano e il MAXXI di Roma.

Tomaso Boano, classe 1985, di Genova ma oggi a Londra, cofondatore dello studio Boano Prišmontas, è stato selezionato dalla Giuria internazionale del Premio italiano di Architettura con l’aggiunta di tre membri del Comitato*, tra 45 progetti in gara per il progetto “The Arches Project”, una strategia di design urbano per attivare e riconvertire spazi inutilizzati esistenti e trasformarli in spazi affittati a basso costo ad imprese locali e giovani start-ups.

“The Arches Project” crea all’interno degli archi della ferrovia, uno spazio sicuro, confortevole ed impermeabilizzato – si legge nella scheda di presentazione - La struttura, ripetibile e conveniente, può essere assemblata da lavoratori non specializzati e la costruzione può quindi coinvolgere residenti delle comunità locali, associazioni di volontariato e giovani, trasformando il progetto in una strategia urbana dall’alto impatto sociale.” “Questa seconda edizione del T Young ha raccolto moltissime candidature – commenta Carla De Albertis - segno della dinamicità dei giovani che come Comitato vogliamo sostenere e incentivare”.

Il progetto sarà esposto da oggi in Triennale in una mostra che accoglierà il vincitore del Premio T Young e gli altri sei finalisti insieme al vincitore e ai finalisti del Premio italiano di Architettura. * Per il Premio T Young, Carla De Albertis, Presidente del Comitato Claudio De Albertis, Elena Tettamanti, architetto e curatrice, Simone Gobbo, architetto Studio DEMOGO, Vincitore Premio T Young 2018 si uniscono alla Giuria internazionale del Premio italiano di Architettura composta da: Stefano Boeri, Lorenza Baroncelli, Giovanna Melandri, Giuseppe Ciorra, Fulvio Irace, Francesca Torzo, Cino Zucchi, Anna Ramos, Francis Kéré, Lucy Styles, Onofrio Cutaia.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premio T Young Claudio De Albertis II edizione: c’è anche un progettista di Genova in mostra in triennale

GenovaToday è in caricamento