Attualità

Premio Paganini 2023, nominata la giuria

Come preannunciato a maggio, la carica di presidente sarà ricoperta da Salvatore Accardo, che nel 1958, all'età di 17 anni, è stato il primo vincitore assoluto del premio

Il sindaco di Genova ha nominato, con un proprio provvedimento, i membri della giuria internazionale del 57esimo concorso di violino 'Premio Paganini', che si svolgerà dal 17 al 27 ottobre 2023 a Genova. Le designazioni sono avvenute a cura del presidente del premio, Giovanni Panebianco, su proposta del direttore artistico, Nazzareno Carusi, sentito il comitato che si è positivamente espresso all'unanimità.

Come preannunciato a maggio, la carica di presidente sarà ricoperta da Salvatore Accardo; faranno parte del collegio: Ilya Grubert (Olanda), Michael Guttman (Belgio), Emmanuel Krivine (Francia), Christopher Reuning (Stati Uniti d’America), Maxim Vengerov (Russia-Israele) e Reiko Watanabe (Giappone).

Si tratta di figure autorevoli e di grande rilievo nel panorama mondiale, a cominciare da Salvatore Accardo, che nel 1958, all'età di 17 anni, è stato il primo vincitore assoluto del premio, collaborando con le più importanti orchestre del mondo. Accardo è anche cittadino onorario di Genova. Parimenti eccellenti gli altri giurati, che rappresentano i più elevati livelli artistici nel panorama internazionale del violino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premio Paganini 2023, nominata la giuria
GenovaToday è in caricamento